Jump to content

Varese verso il no a Kitchen per provare a tenersi Ukic


simon89
 Share

[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']Le attenzioni di mercato dell'Openjobmetis si spostano definitivamente dalla guardia all'ala piccola. Tra le condizioni in miglioramento degli infortunati Galloway e Wayns e le riflessioni ancora in divenire sul futuro di Ukic, la situazione sul perimetro non è più considerata la priorità assoluta da risolvere per la formazione di Paolo Moretti. [/font][/color][/size]
 
[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']Che dunque scarterà l'opzione Derwin Kitchen dalla lista delle possibili operazioni in entrata: l'incontro tra la dirigenza biancorossa e l'agente di Roko Ukic non ha completamente chiuso la porta ad una permanenza del play croato anche dopo la scadenza dell'attuale accordo bimestrale. Certo le condizioni sono impegnative sotto il profilo tecnico ed economico, considerando l'attuale congiuntura dei conti a fronte della necessità di rinforzare la squadra per offrire ambizioni adeguate al pedigree del giocatore del 1984. Ma impegnare risorse per Kitchen avrebbe significato chiudere definitivamente le porte a Ukic; in questo modo si potrà valutare la situazione più avanti, facendo fronte all'emergenza numerica col recupero degli infortunati. [/font][/color][/size]
 
[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']Se l'ecografia odierna confermerà i progressi di Galloway, il giocatore ex Tortona potrà infatti tornare ad allenarsi martedì col gruppo e garantire una decina di minuti nel match casalingo dell'8 novembre contro Torino. Maalik Wayns ha ripreso ieri a correre, ed è atteso a sua volta in palestra dall'inizio della prossima settimana; per il play di Philadelphia l'obiettivo è il ritorno in campo il 15 novembre contro Trento. [/font][/color][/size]
[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']Col rientro degli infortunati Varese potrà fare le sue scelte sia a livello tecnico che economico; nel frattempo però si lavora sullo spot di ala piccola, quello attualmente più in difficoltà visto il rendimento poco efficace di Thompson e Shepherd. [/font][/color][/size]
 
[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']L'idea sarebbe quella di aggiungere un giocatore in grado di garantire pericolosità costante dall'arco, preferibilmente con passaporto di un paese della Unione Europea, per non "bruciare" uno dei due visti residui. Il nome valutato è quello di Rihards Kukskis, 27enne ala lettone con trascorsi in Eurolega (8.4 punti col 44% da 3 nel 2014-15 al Nizhnv Novgorod), attualmente impegnato in Romania al Ploiesti (19.9 punti col 44% da 3) con un contratto aperto in caso di chiamata da una squadra con visibilità internazionale come quella che può offrire Varese. A conferma che la FIBA Europe Cup avrà poco appeal per i tifosi, ma tanta per i giocatori: senza la vetrina della coppa, Ukic non avrebbe accettato la proposta dell'Openjobmetis. L'operazione Kukskis potrebbe essere definita entro i primi giorni della prossima settimana, ma nel rispetto dei vincoli di bilancio imposti dalla situazione dei conti serviranno un paio di partenze tra Shepherd, Thompson e Ferrerò, ossia le tre attuali ali piccole del roster. [/font][/color][/size]
 
[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']Giuseppe Sciascia[/font][/color][/size]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...