Jump to content

Adios Varese, Eyenga in Spagna


simon89
 Share

Dopo tanto tira e molla, la decisione è finalmente arrivata. E, purtroppo, è la più amara. Christian Eyenga non tornerà a Varese. L'ala congolese, obiettivo primario del club biancorosso per completare il roster ancora privo dell'ala piccola titolare, tornerà in Spagna dove s'era riaffacciato per i play off della Liga ACB con la maglia dell'Unicaja Malaga. L'atleta del 1989 s'è accordato con il Montakit Fuenlabrada, formazione di livello intermedio del massimo campionato iberico (12a nel 2016/'17, nella prossima stagione non parteciperà alle coppe europee): una possibilità apertasi negli ultimi 3-4 giorni, alla luce della cessione in fase di completamento da parte degli spagnoli dell'emergente talento estone Rolands Smits, 22enne ala piccola - miglior giovane dell'ultima Eurocup - prelevato dallo Zalgiris Kaunas con un buy-out superiore ai 100milaeuro. Così il club iberico ha formulato un' offerta biennale ad Eyenga, che in Spagna gode dello status di "giocatore di formazione" per le giovanili disputate nelle file della Joventud BadaIona. E "Air Congo" ha sposato senza riserve l'idea di tornare nella Liga ACB, considerata più stimolante rispetto al campionato italiano e che era al centro dei suoi desideri. L'agenzia dell'ala congolese ha comunicato ieri sera la sua decisione agli operatori biancorossi di mercato, chiudendo la possibilità di rivedere a Varese l'ultima delle quattro stelle tonificate dalla cura Caja nella fase finale del 2016/'17.

E ora? Weekend di riflessioni a 360 gradi, ragionando sui vari profili scoutizzati nelle scorse settimane nell'eventualità che Eyenga prendesse altre strade. Da domani si rifletterà sui piani B, C e D, partendo dai presupposti tecnici che "Artiglio" aveva indicato venerdì su queste colonne: «Cercheremo il giocatore in grado di garantire il maggior numero di aspetti positivi negli otto indici di valutazione tra attacco e difesa che stiamo valutando». Ovviamente, però, c'è da fare i conti col fattore economico: i free agent di maggior spicco - dal croato Marko Tomas allo sloveno Edo Muric - hanno richieste economiche (o comunque abitudini passate) che sfiorano i 200mila euro, decisamente fuori portata per le casse della società di piazza Monte Grappa. Che ha ancora un discreto gruzzoletto da investire per l'ala piccola titolare, ma non è in grado di sforare un monte stipendi complessivo attorno ai 750mila euro, tenendosi di riserva una somma per eventuali necessità durante l'annata senza più dover chiedere sforzi ai soci. Ad oggi non ci sono nomi caldi, il d.g. Claudio Coldebella ci lavorerà dall'inizio della settimana entrante dando priorità agli europei con o senza visto considerando l'offerta davvero scarna nel settore Cotonou.

Le buone notizie arrivano dalla campagna abbonamenti: la seconda franche s'è chiusa a quota 1.834 tessere staccate, con un piccolo incremento rispetto allo stesso periodo del 2016 (più 4,5%. rispetto alle 1.752 del luglio di 12 mesi fa). Un dato significativo che conferma la passione dei varesini per i colori bianco-rossi e la credibilità della campagna acquisti pescando giocatori che non garantivano uno specifico richiamo nei confronti del pubblico. Per l'ultima fase della campagna abbonamenti, prevista dal 7 al 16 settembre, il roster sarà al completo, compresa l'ala piccola che sostituirà Eyenga.

Giuseppe Sciascia 

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...