Jump to content

Intensità, applicazione, concentrazione. Ecco i segreti della fucina di Masnago


simon89
 Share

Le buone impressioni che la Openjobmetis Varese 2017/2018 ha destato nelle prime tre amichevoli giocate non sono una sorpresa. Almeno per chi, in questi giorni di fine estate, sta frequentando il PalA2A e assistendo agli allenamenti che i biancorossi sostengono agli ordini di coach Attilio Caja e del suo staff.

Tre le parole d’ordine: intensità, applicazione, concentrazione. Massagno, Cremona e Tortona, al di là del valore intrinseco degli avversari, hanno mostrato una condizione fisica e una preparazione tattica (almeno a livello difensivo) davvero inedita per il mese di settembre e dopo sole tre settimane di sessioni: il segreto sta proprio nel lavoro per certi versi quasi sorprendente che Cain e compagni stanno svolgendo.

Ieri un’altra dimostrazione sul parquet di Masnago, con una seduta dedicata per la maggior parte all’attacco contro la zona. L’Artiglio, con la fattiva partecipazione degli assistenti Jemoli, Diamante, e Bulleri ha insistito molto sui dettagli della manovra offensiva contro la specifica retroguardia, pretendendo massima cura in blocchi e tagli. Ottima, agli occhi dell’osservatore esterno, la risposta del gruppo: coinvolto, attento, composto da singoli che si parlano e si aiutano, in un “caos organizzato” dal quale devono nascere le premesse di una stagione di lotta con il coltello tra i denti.

La seconda buona notizia è che nessuno del roster ha marcato visita: tutti hanno partecipato all’allenamento, durato quasi due ore. Tutti significa anche Cameron Wells e Damian Hollis, che dunque non dovrebbero incontrare problemi nel scendere in campo in occasione del prossimo appuntamento amichevole, il Trofeo Lombardia, in programma domani e domenica: Wells ha recuperato dal contrattempo al polpaccio e farà il suo esordio stagionale dopo tre forfait; così Hollis, rimasto precauzionalmente a riposo a Castelletto Ticino dopo un colpo al ginocchio rimediato in uno scontro con Norvel Pelle.

Lo storico torneo che verrà ospitato ancora una volta dalla città di Desio sarà un banco di prova importante per i biancorossi, che scenderanno in campo domani alle 19 contro la Leonessa Brescia e domenica (nella finalissima delle 20 o nella finalina delle 15) contro Cantù o Cremona.

Contrariamente ai tre precedenti match giocati, a Desio non verrà garantita la diretta streaming su Facebook, per ragioni indipendenti dal volere di Pallacanestro Varese.

Fabio Gandini

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...