Jump to content
Sign in to follow this  

L'Openjobmetis passa di misura


simon89

L'Openjobmetis imprime il marchio della sua solidità anche sul campo di Ostenda. La compagine di Caja espugna il campo dei pluricampioni del Belgio nell'andata dei quarti di finale ribadendo la vocazione corsara della sua versione europea (settimo successo esterno in 8 trasferte internazionali, unica sconfitta a fine ottobre 2018 in Ungheria). Prova di maturità per i biancorossi, che giocano un primo tempo offensivamente lucido e poi si affidano alla difesa quando le percentuali calano alla distanza. Stavolta è difficile liquidare il Filou come "squadretta", Ferrero e compagni hanno giocato una gara di alto livello ribadendo il brillante momento di forma.

Vittoria meritatissima da una Varese molto concreta, che evita una nuova beffa in stile Avellino (dal più 13 del 19' al meno 1 del 37') con un finale tutto grinta e sostanza: il più 3 finale in Belgio soffia tanto vento nelle vele biancorosse in vista della gara di ritorno di mercoledì prossimo all'Enerxenia Arena dove ci sarà comunque bisogno dell'effetto Masnago. E con l'obiettivo della semifinale alla portata, la "coppetta" inizia a meritarsi quell'appeal che tre anni fa aveva fatto scoppiare la FIBA Europe Cup-mania.

LA CRONACA - L'OJM approccia il match con il mix di concentrazione e intensità già decisivo domenica contro Cremona, e lo 0-10 iniziale firmato da due triple di Archie è il frutto polposo del dominio mentale dei biancorossi. Ostenda pesca risorse in panchina con Mwema e Djurisic e sfrutta la vena balistica di Fieler ( 10 a metà gara) per ridurre il gap sul 19-21 del 12'. Ma l'adrenalina di un Avramovic in inedita versione sesto uomo rida gas a Varese: il mancino serbo va più volte al ferro con una serie di incursioni micidiali che valeono 13 minti in 5'30". Così la formazione di Caj a riprende a poco a poco l'abbrivio (28-36 al 17') toccando il massimo vantaggio sul 30-43 del 19' grazie ad un dardo di Salumu e virando sul più 10 della pausa lunga con una eccellente distribuzione offensiva (66% da 2 e 40% da 3). Dopo l'intervallo però il motore è ingolfato: 4'50" senza segnare per l'OJM che però tiene botta in difesa e rilan- cia con il solito Avrà (39-48 al 24'). I problemi di falli costano cari e Williams guida Ostenda alla rimonta fino al 52-54 del 32'. Due fucilate di Scrubb e Tambone fanno ripartire Varese sul 52-62 del 34', ma i belgi graffiano dal perimetro con Mwema e Fieler e fumano l'unico sorpasso sul 65-64 del 37'. L'OJM gioca con lucidità i possessi chiave: un guizzo di Cain e un dardo di Scrubb esaltano 3' di difesa di granito (65-69 al 38') e Ardue chiude.

Giuseppe Sciascia 

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...