Jump to content
Sign in to follow this  

«Attenti alla zona di Sassari»


simon89

Attilio Caja chiede alla sua Varese un passo avanti rispetto ad Avellino e di mantenere il trend di crescita portato avanti nelle prime sette giornate. La ricetta in vista della gara di domani contro Sassari prevede anche la massima attenzione alle eventuali zone che Federico Pasquini potrebbe schierare per imbrigliare il contropiede biancorosso in versione PalA2A: «Per battere una squadra di prima fascia, che ambisce legittimamente ad un posto nei playoff - spiega il tecnico - dovremo disputare una partita migliore rispetto a quella di domenica scorsa. Noi siamo sempre cresciuti una partita dopo l'altra, auspichiamo di farlo anche in questa occasione. Dovremo essere capaci di misurarci contro un'avversaria che proverà a portare il match sui binari della fisicità e del gioco a metà campo; serviranno lucidità e idee chiare, facendoci trovare pronti di fronte alle varie difese che potranno proporre».

Il coach pavese sottolinea inoltre la necessità di trovare contributo da tutti gli effettivi per far risaltare la coralità: «Controllo dei rimbalzi, difesa di squadra e attacco corale: queste dovranno essere le chiavi del match, ribadendo che noi possiamo prescindere da prestazioni all'altezza da parte di tutti i nostri giocatori. Solo in questo modo avremo tante chances di fare risultato; dobbiamo concentrarci sulla necessità di giocare la miglior partita possibile». Di certo il Banco Sardegna che Caja ha visto in Tv mercoledì battere nettamente l'Hapoel Holon non ha dato al tecnico di Varese l'impressione di essere in crisi a dispetto delle dimissioni rassegnate domenica scorsa dal coach Federico Pasquini, poi immediatamente respinte dalla società. «È difficile conoscere le dinamiche delle situazioni - sottolinea -prendo atto che mercoledì hanno disputato un'ottima partita e non ho certo visto una squadra in difficoltà. Non dimentichiamoci che Sassari ha vinto nettamente contro Milano solo 3 settimane fa; poi ha perso a Cremona e in casa contro Capo d'Orlando, ma nell'arco della stagione ci sta l'alternanza dei risultati».

Dunque per sfatare il tabù Dinamo - l'ultima vittoria a Masnago contro i sardi risale a cinque anni fa servirà una partita di alto livello contro un'avversaria con tante qualità a dispetto dell'assenza di Stipcevic: «Sassari partecipa alle coppe e per tradizione è abituata a stare nella parte alta della classifica; ha grande qualità offensiva, in particolar modo sul perimetro, con attaccanti che hanno tanti punti nelle mani come Hatcher, Bamforth, Randolph e Spissu, più un lungo che non ha bisogno di presentazioni come Polonara e due centri che hanno taglia e struttura fisica come Jones e Planinic». Infine Caja dedica un pensiero a Gianluca Mattioli, il 49enne arbitro internazionale di Pesaro scomparso improvvisamente giovedì sera a Murcia, dove avrebbe dovuto arbitrare martedì una partita di Champions League (nel weekend minuto di silenzio su tutti i campi disposto dalla FIP): «Una tragedia che mi ha veramente scosso, l'ho conosciuto bene anche fuori dal campo quando allenavo a Rimini e mi spiace tantissimo che non sia più con noi a condividere questa grande passione».

Giuseppe Sciascia 

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Member Statistics

    1,373
    Total Members
    1,155
    Most Online
    Simone Colombo
    Newest Member
    Simone Colombo
    Joined
×