Jump to content
Sign in to follow this  

«Fermate il bomber Rich»


simon89

Attilio Caja punta sulla difesa come chiave di volta della trasferta di domani ad Avellino: contro la Sidigas del capocannoniere Jason Rich la tenuta della retroguardia biancorossa sarà determinante per le chances di conquistare la prima vittoria esterna stagionale. «Ci attende un banco di prova importante per la consistenza della nostra difesa che rappresenta una componente fondamentale del nostro gioco. Ci siamo preparati bene in una settimana di lavoro al livello di quelle precedenti; le ultime due vittorie casalinghe non hanno cambiato la nostra applicazione, abbiamo tenuto i piedi ben piantati per terra».

Il tecnico pavese ribadisce la sua fiducia nell'identità corale della sua Varese, in grado di renderla competitiva su ogni campo. «Più va avanti il campionato e più sarà necessario alzare la qualità delle prestazioni corali per fare risultato. Andiamo al PalaDelMauro consapevoli che ci aspetta un test esterno impegnativo: massimo rispetto per i loro punti forti, ma anche fiducia nel nostro sistema che ha già dimostrato la sua solidità nelle partite precedenti. Siamo sulla via giusta, il che non vuol dire vincere o perdere, ma essere competitivi e poter giocare la posta in palio contro qualsiasi squadra».

Il coach biancorosso sottolinea comunque la difficoltà dell'impegno di domani contro un'avversaria che considera tra le protagoniste. «Dopo Milano, Venezia e Brescia ce la vedremo con un' altra squadra da vertice. Conosco personalmente molti giocatori della Sidigas per averli allenati nel corso degli anni, e ne apprezzo le qualità tecniche e umane. C'è da fare di nuovo i complimenti a Nicola Alberani per la costruzione del roster ed a Pino Sacripanti per come fa esprimere i suoi giocatori sul campo; se all'inizio Avellino ha avuto qualche difficoltà derivante dai tanti giocatori nuovi, sono certo che il team campano arriverà anche in questa stagione dove gli compete».

Infine Artiglio indica in Rich e Filloy gli elementi chiave della Sidigas. «Ho allenato Jason a Cremona e mi era parso un giocatore di grandissima qualità; lo sta confermando in questo scorcio iniziale di campionato nel quale è capocannoniere; inoltre apprezzo tantissimo Ariel che avrei voluto a Cremona quand'era il terzo play di Milano. Si tratta di due giocatori che hanno talento ma soprattutto capacità di risolvere una partita nei momenti chiave. Proprio su loro due dovremo prestare tantissima attenzione e in generale gli esterni avranno grandi sollecitazioni difensive. L'assenza di Fitipaldo? Sul lungo periodo potrà essere un problema, ma Avellino ha comunque tante alternative».

Giuseppe Sciascia

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Member Statistics

    1,329
    Total Members
    1,155
    Most Online
    Galeno
    Newest Member
    Galeno
    Joined
×