Jump to content

Con Caruso Varese investe sul futuro


simon89
 Share

Varese pesca in Campania anche il secondo acquisto del mercato 2021. Accordo raggiunto fra l’Openjobmetis e Guglielmo Caruso: il 22enne centro napoletano ha accettato la proposta 2+1 della società del presidente Vittorelli, con la cui maglia debutterà in serie A al termine del suo ciclo triennale negli Stati Uniti con l’università di Santa Clara. L’agenzia del giocatore ha dato l’ok all’operazione, illustrata nei dettagli dai suoi rappresentanti al giocatore in un incontro svoltosi ieri a Napoli: oggi dovrebbe arrivare la firma che ratificherà un corteggiamento durato qualche settimana.

Dopo il casertano Gentile, ecco il partenopeo classe 1999: il profilo è totalmente diverso rispetto a quello dell’esterno ex Olimpia Milano, se “AleGent” rappresenta una certezza sia pur con la necessità di rilanciarsi ad alto livello, Caruso rientra invece nel comparto scommesse visto che nella sua carriera non ha all’attivo alcun minuto in serie A, ed ha assaggiato il basket senior solo nell’A2 versione 2017/18 (8,7 punti più 5,3 rimbalzi e 1,5 stoppate in 22,7 minuti di media).

Però il centro del 1999 ha stazza (208 centimetri), tocco frontale, senso del gioco e mani morbidissime: tutte doti che hanno intrigato Adriano Vertemati, pronto a mettersi di buzzo buono per lavorare su un progetto tecnico di trasformare Caruso da prospetto a certezza. Insomma l’opera di player development per il quale l’Ojm ha voluto il tecnico di Cornaredo: il lungo napoletano dovrà inizialmente lavorare tanto con la prospettiva di giocare poco in una rotazione con 3 compagni stranieri. Ma l’obiettivo di Varese, condiviso ovviamente con il giocatore, è quello che al termine dei tre anni di lavoro - coincidenti con l’orizzonte temporale del contratto di Vertemati -, Caruso sarà progredito sviluppando al meglio le sue qualità e limando alcuni limiti.

Dunque un’operazione più futuribile che immediata: solo il tempo dirà se il nuovo giocatore sarà in grado di diventare un Galanda anziché un Morena (per paragonarlo a due giocatori del passato biancorosso con centimetri e tiro frontale). Di sicuro però è il secondo segnale che l’effetto Vertemati ha un fascino importante sugli italiani, siano essi suoi ex allievi come Gentile o giovani di prospettiva desiderosi di lavorare con un tecnico conosciuto per le sue capacità di sviluppatore di talenti.

Ora però il mercato degli italiani è concluso, o meglio lo sarà allo scoccare della mezzanotte di oggi se Michele Ruzzier non eserciterà l’escape per le coppe prevista dal suo contratto: le voci incontrollate di un possibile interesse della Virtus Bologna per il play triestino non hanno trovato riscontri, a meno di sorpresissime l’ex Cremona avrà ancora il bastone del comando nelle mani nel 2021/22. E da domani l’Openjobmetis potrà concentrarsi sulla caccia ai tre stranieri mancanti.

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...