Jump to content
Sign in to follow this  

Esame da "grande". Varese sfida Brescia


simon89

La Pallacanestro Varese va in cerca di conferme sul campo della capolista Brescia. Stasera a Montichiari la formazione di Attilio Caja farà visita alla rivelazione Germani - unica in grado di reggere il passo delle big annunciate Venezia e Milano - per mettersi nuovamente alla prova dopo l'esaltante trionfo nel derby contro Cantù. Ferrero e compagni saranno ospiti dell'unica squadra italiana capace di batterli in precampionato (62-82 al Trofeo Lombardia, pur senza Waller e con Wells a mezzo servizio).

Per i biancorossi sarà un test impegnativo ma importante su un campo difficile come il Pala-George, dove due settimane fa è caduta una big come Avellino. A differenza di Cantù, schiantata alla distanza dal mix di aggressività e organizzazione messe sul piatto da Varese, la Germani può vantare infatti una messa a punto molto più affidabile rispetto ai brianzoli. La compagine di Andrea Diana ha infatti confermato l'asse portante della squadra che da matricola ha disputato le semifinali di Coppa Italia e perso solo nei 40' finali l'accesso ai playoff. Ossia la mente di Luca Vitali (primo negli assist a 7,7 di media), il braccio del capocannoniere Landry e la spina dorsale del veterano David Moss, più Michele Vitali autore di un sontuoso avvio di stagione (53% da 3 nelle prime tre gare), aggiungendo un centro dinamico come Hunt e un tuttofare d'esperienza come Brian Sacchetti (9,3 punti e 4,1 assist, in entrambe le voci top della carriera).

Sorprendere una compagine esperta e rodata come Brescia con la stessa interpretazione arrembante che ha messo alle corde Cantù pare quantomeno utopistico. Dunque, servirà una Varese capace di giocare una partita intensa ma anche lucida, cercando di togliere certezze ad una Germani che ha imparato anche a difendere (67,0 di media, la seconda del campionato). Dal punto di vista mentale, la formazione di Caja avrà soltanto stimoli senza alcuna pressione: le partite da vincere per mantenere il ruolino salvezza sono le prossime due in casa contro Pistoia e Trento. Ma il derby di Montichiari è la classica opportunità che può dare una svolta positiva alla stagione, se Ferrero e compagni sapranno interpretarla con lo spirito e la mentalità giusta, come è accaduto a Milano.

Margini per sognare il colpaccio al PalaGeorge? Solo se Varese saprà mettere in difficoltà la Germani, provando a spegnere la luce di Luca Vitali e non subendo le fiammate in campo aperto degli esterni di casa. Le priorità sono quelle di controllare il duello a rimbalzo per non scatenare il contropiede bresciano e sviluppare con lucidità le abituali trame collettive, ripetendo le positive medie dall'arco delle ultime due partite. La truppa di Caja non può certo permettersi di sfidare Brescia a viso aperto. Finora, però, Varese ha sempre risposto positivamente all'appello sul piano dell'agonismo e della presenza mentale: servirà una prova di sacrificio e abnegazione, magari con qualche trucchetto tattico preparato da Artiglio, per provare a spuntare gli artigli della Leonessa.

Giuseppe Sciascia

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Member Statistics

    1,373
    Total Members
    1,155
    Most Online
    Simone Colombo
    Newest Member
    Simone Colombo
    Joined
×