Jump to content

Larson per il derby


simon89
 Share

Arriva Tyler Larson, Damian Hollis se ne va. Chiuso definitivamente il mercato di riparazione della Pallacanestro Varese con la conclusione dell'operazione per prelevare da Liegi il nuovo play-guardia statunitense, e l'accordo per la risoluzione del contratto con F ala di passaporto ungherese che oggi dovrebbe firmare la rescissione e ratificare il suo trasferimento in A2 a Bergamo.

L'operazione Larson è stata formalmente chiusa ieri con il versamento del buyout richiesto per chiudere il rapporto dalla società belga che ne deteneva i diritti contrattuali; il nuovo acquisto della società di piazza Monte Grappa ha versato di tasca propria una parte della somma richiesta dalla VOO Basket, un segnale concreto fornito a Varese del suo desiderio di giocarsi le sue chances in una vetrina di livello superiore a quella dell'Euromillions League. Il contratto stipulato con l'esterno laureato in scienze della comunicazione alla South Dakota University avrà durata biennale (pur con opzione d'uscita a favore del club entro il termine del 2017-18) ; la logica è quella di scommettere sulle potenzialità di un giocatore che ha colpito l'area tecnica biancorossa per le sue qualità offensive, e nello stesso tempo ammortizzare il buyout versato a Liegi da società ed atleta. Già sbrigate le pratiche del visto presso l'ambasciata di Bruxelles, l'annuncio ufficiale della fuma dell' atleta nativo di Las Vegas sarà effettuato dopo il superamento delle visite mediche di rito in programma in mattinata. Il nuovo esterno biancorosso si aggregherà alla truppa di Attilio Caja nella seduta di allenamento pomeridiano al PalA2A, e sarà tesserato in tempo per il debutto nel derby numero 176 con Milano.

A meno di evoluzioni impreviste, il mercato è definitivamente chiuso senza salassi per le casse del club, in ogni caso in equilibrio - secondo gli ultimi conteggi - tra entrate e uscite tra gennaio e giugno 2018. In attesa della formalizzazione della chiusura del rapporto con l'atleta ex Brescia, l'operazione Vene per Hollis farà registrare un attivo per il team biancorosso: grazie alla buonuscita di Reggio Emilia che ne aveva già pagato il tesseramento, l'ala estone costerà circa il 35% in meno del suo predecessore. Un "mini-tesoretto" utile a coprire in parte i costi sostenuti per Larson, aggiuntivi di buyout e tesseramento (dimezzato a 6.250 euro dopo l'11 gennaio), con l'obiettivo di recuperare altre risorse quando Antabia Waller avrà terminato la riabilitazione dall'intervento sostenuto la settimana scorsa a Reggio Emilia. Sarà il campo a dover dare ragione alle scelte tecniche del club; per il doveroso equilibrio dei conti non ci saranno però aggravi rilevanti. D'altra parte, che i bilanci in rosso fossero soltanto figli dei correttivi di mercato, è leggenda metropolitana già ampiamente smentita dai fatti degli ultimi mesi...

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...