Jump to content
Sign in to follow this  

L'OJM accende Masnago


simon89

L'Openjobmetis prova a calare il settebello sulla rotta verso i playoff. Stasera al PalA2A (palla a due alle ore 19) la formazione di Attilio Caja proverà ad allungare a quota 7 la sua serie positiva contro la terz'ultima della classe Brindisi. La prima delle due gare casalinghe consecutive che potrebbero consacrare aritmeticamente la storica rimonta biancorossa dall'ultimo posto del girone d'andata alla qualificazione per la volata-scudetto è quella sulla carta più abbordabile per una Varese lanciatissima anche senza più Cameron Wells.

L'Happy Casa di Frank Vitucci, ultimo protagonista di un playoff disputato a Masnago con gli "Indimenticabili" del 2012/13, si presenterà senza il play titolare Moore e con un roster riveduto e corretto per necessità dopo la cessione della stella Lalanne (150mila dollari di buyout versati dal Besiktas per prelevare il lungo haitiano da 15.3 punti e 9.9 rimbalzi prima della Coppa Italia). Senza più la sua stella i pugliesi hanno vinto solo 2 partite delle ultime 8, record diametralmente opposto al 6-2 totalizzato da Ferrero e compagni che, dopo tante partite affrontate a pronostico avverso, partono decisamente favoriti. Anche se Brindisi avrà comunque stimoli forti, visto lo 0-2 negli scontri diretti con Capo d'Orlando che le impone l'obbligo di conquistale altri due punti per mettersi al riparo dal rischio retrocessione. Di sicuro, però, Varese non vuole commettere un passo falso proprio quando inizia il rush finale per coronare il suo esaltante girone di ritorno: la squadra di Caja ha svolto una settimana di allenamenti a tutto gas e stasera sarà al completo - con la curiosità di scoprire finalmente l'ultimo arrivato Dimsa - per allungare la sua serie positiva in vista dello spareggio di domenica prossima contro Cremona.

La vittoria col brivido della Vanoli nel derby con Brescia (decisiva una tripla di Travis Diener a meno 18") trasforma in una sfida "dentro o fuori" il prossimo impegno dei biancorossi. Non per questo però la gara odierna dovrà diventare una tappa di trasferimento, vista la necessità di tenere sempre altissima la concentrazione in questa fase della stagione nella quale c'è la possibilità concreta di raccogliere i frutti di 9 mesi di lavoro. Dunque, massima attenzione in retroguardia per limitare il talentuoso esterno sloveno Mesicek (dichiaratosi per il draft NBA 2018) in coppia col veterano Tepic, e le doti balistiche del fuciliere Suggs. Sotto canestro la coppia Lydeka-Iannuzzi (vecchio pallino di Attilio Caja che lo ha già messo sulla lista della spesa per il 2018/19) ha stazza, mentre l'esperto Donta Smith - decisivo all'andata per il successo all'overtime dell'Happy Casa - è un elemento dalle potenzialità offensive importanti. L'obiettivo dell'OJM è imprimere alla partita il suo mix di aggressività ed energia; un avvio a tutto gas, come spesso accaduto al PalA2A, contribuirebbe a lasciare un marchio indelebile sulla partita. Poi i playoff andranno conquistati contro Cremona, ma stasera c'è bisogno di un'ulteriore dimostrazione di forza mentale per mantenere il ritmo in vista dello spareggio di domenica prossima.

Giuseppe Sciascia 

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...