Jump to content

Sprazzi di Openjobmetis, Brindisi k.o.


simon89
 Share

Prime prove tecniche di alto livello per l'Openjobmetis che supera con autorità Brindisi nella semifinale del torneo celebrativo per i 60 anni della Junior. Nonostante l'organico ancora rimaneggiato (out Johnson, Anosike e Kangur), per la prima volta Paolo Moretti riesce a schierare una squadra equilibrata negli assetti in tutti i reparti, ruotando 10 effettivi con spazi egualitari (dai 25' di Cavaliero e Avramovic ai 13' dell'«ospite» Borsato). Il risultato è decisamente promettente: Varese sfoggia una brillante coralità offensiva (24 assist totali, 7 del solo Avramovic) con la quale piega alla distanza l'Enel (a sua volta senza Joseph né Agbelese e con English out dopo 20').

Piacciono la disponibilità già acquisita da tutti gli effettivi nel cercarsi a difesa schierata e aumentare progressivamente i giri in difesa dopo un primo tempo da 44 punti subiti: a raccogliere i frutti della circolazione di palla contro l'aggressività della giovane ma inesperta squadra di Sacchetti sono soprattutto Norvel Pelle e Giancarlo Ferrero. Il lungo caraibico ribadisce le sue qualità acrobatiche sui due lati del campo e si rivela fattore offensivo di insospettato impatto nel convertire scarichi e rimbalzi d'attacco; il mancino piemontese macina canestri da sotto e da fuori sul parquet che lo ha lanciato a livello professionistico. Ma arrivano spunti positivi anche da Daniele Cavaliero, subito importante all'esordio come uomo di raccordo della manovra, e Luca Campani, che conferma il trend di crescita in termini di condizione fisica. E sia pur col contagocce si rivede Eric Maynor, che distilla 8 minuti di qualità nel tentativo riuscito di fargli assaggiare nuovamente il parquet dopo due settimane.

Certo c'è da migliorare la scelta dei tempi del gioco e limare qualche sbavatura (19 perse), ma se l'Openjobmetis riesce a macinare 89 punti col 56% da 2 e il 60% da 3 pur senza tre titolari e con il suo play titolare a scartamento ridottissimo, vuol dire che il sistema impostato da Paolo Moretti è già in grado di dare frutti efficaci a prescindere dai singoli.

Biancorossi sostanzialmente sempre al comando col 15-11 iniziale firmato dalle folate di Pelle ed Eyenga; due triple di Cavaliero nell'avvio scop- piettante dall'arco (7/7 da 3 nei primi 15') hanno siglato il 37-31 del 15' per una Openjobmetis frenata però dalle palle perse (45-44 al 20'). Decisivo l'affondo di inizio terzo quarto con Maynor e Avramovic a ispirare Eyenga e Campani (61 -48 al 27 ') ; Varese anche a più 18 nel finale della frazione, con lo show di Pelle a suon di stoppate e schiacciate a respingere il tentativo di reazione dell'Enel (73-63 al 33' ma 84-68 al 35'). La strada per la forma migliore è ancora lunga, ma la direzione è quella giusta. Stasera, alle 19.30, la finalissima contro la Manital di Chris Wright in cerca di ulteriori verifiche. E in-tanto la prima settimana della seconda fase della campagna abbonamenti s'è chiusa a quota 2.445; da giovedì a sabato prossimo il rush finale.

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...