Jump to content

Varese "buca" l'ultimo test. Diener castiga i biancorossi


simon89
 Share

L'Openjobmetis segna il passo nell'ultimo test del suo precampionato. Settima sconfitta in 10 gare di pre-season per la squadra di Paolo Moretti, ancora lontana da una condizione brillante e soprattutto troppo povera di intensità difensiva per fermare il moto perpetuo offensivo della frizzante Betaland guidata dall'ispiratissimo Drake Diener. I progressi dei veterani Maynor e Kangur non bastano ad una Varese troppo alterna nelle esecuzioni offensive e in difficoltà sotto i tabelloni, dove Anosike non ha ancora trovato la sua dimensione e Pelle - al di là di 3 stoppate - non ha avuto impatto costante. La settimana prossima sì giocherà per un obiettivo fondamentale, da capire se i tempi ridottissimi lasceranno margini di crescita sufficienti per non rischiare nell'importantissimo doppio confronto con il Benfica...

Stellare il duello iniziale Maynor-Diener, con la guardia ex Sassari che spara un clamoroso 4/4 da 3 nei primi 5' e il play biancorosso che risponde a tono con 13 punti in 6' nello scoppiettante 14-17 iniziale. Varese prova a stringere le maghe della difesa con la coppia Campani-Pelle, ma fatica a trovare fluidità offensiva con i ritmi controllati che favoriscono le buone spaziature della Betaland (16-22 al 10'). La siccità iniziale di Eyenga (0/5 nei primi 15') frena l'efficacia dell' attacco biancorosso, che spreme qualità da Campani per non deragliare dopo il 20-29 del 14'. Poi l'ala congolese entra in partita (bene in difesa su Diener) e l'Openjobmetis apre meglio il campo con i tre piccoli e sorpassa con un 11 -0 chiuso da 5 punti di capitan Cavaliero (31-29 al 16'). Effimero il 36-31 del 17' con Capo d'Orlando che riaccende la macchina delle triple con Diener e Fitipaldo e allunga di nuovo (40-47 al 23') dopo la pausa lunga riservata alla festa del Basket Valceresio (almeno 400 dei 1.200 paganti erano in maglia bianco verde).

L'adrenalina difensiva di Pelle e la fiammata offensiva di Johnson (10 punti in 4' dopo 1' 1/6 dell' intervallo) danno gas all'azione dell'Openjobnietis, che aumenta il ritmo e la produttività della sua manovra. Buoni spunti per Cavaliero e Kangur per il nuovo sorpasso biancorosso firmato da due dardi consecutivi dell'ala estone (62-58 al 27'). Varese però continua ad alternare momenti brillanti a passaggi a vuoto, soprattutto quando il tiro da fuori non funziona con continuità: Capo d'Orlando ripassa al comando con Berzins e Delas (68-73 al 32') e fa saltare le rotazioni troppo spesso tardive della difesa biancorossa con Archie e Fitipaldo (76-83 al 36'). Due dardi in fila di Campani e Johnson tengono in scia i biancorossi, che lasciano però sul ferro trop- pi liberi pesanti: il "chirurgo" Diener segna la settima tripla (82-86 al 38') e porta a casa la targa da MVP per ricordare Rolando Howell (che fu suo compagno in Sicilia nel 2008/2009). Fra cinque giorni si farà sul serio e servirà senz'altro un piglio difensivo ben più aggressivo...

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...