Jump to content

Varese: buona la prima


simon89
 Share

Il turbo dell’Openjobmetis fila più veloce della Dinamo. Buona la prima per la squadra di Matt Brase, che strappa applausi ai 4.000 tifosi dell’Enerxenia Arena per un debutto vincente, convincente e divertente. Lo show fatto di corse, balzi, triple e schiacciate messo in scena da Varese piace al pubblico, che si esalta per il talento del creativo Jaron Johnson (votato MVP del match dai presenti), Ma anche per l’anima italiana della squadra, con De Nicolao decisivo nel finale in difesa per respingere la rimonta di Sassari da meno 15 a meno 4. Lo small ball funziona con Owens esplosivo e Caruso ficcante sotto le plance: Varese mette sotto con il suo moto perpetuo una delle big.


Qualche affanno iniziale (8-15 al 6’) sbloccato dall’ottimo impatto della panchina italiana: De Nicolao, Caruso e Ferrero danno sostanza ad una difesa graffiante e firmano il 23-17 del 10’ siglato da una tripla del padovano. Unico momento critico dentro l’area l’avvio del secondo quarto, quando il massiccio Onuaku fa valere stazza e mobilità per un 1-12 nei primi 4’ col terzo fallo precoce di Owens che fa sospirare i tifosi (24-29 al 14’). Ma quando l’OJM ingrana le marce alte, Sassari fatica a starle dietro: sono Ross e Brown a ridare gas in campo aperto (34-33 al 16’), E nell’up-and-down prodotto da questi ritmi è una fiammata di Johnson (10 a metà gara) a siglare il 41-38 del 20’. Dopo la pausa lunga Varese esplode tutto il suo atletismo: due schiacciate tornituanti (Owens e Johnson) inaugurano la frazione, la spinta di Ross è travolgente e l’OJM è padrona del campo giocando al triplo dell’intensità di Sassari su tutti i palloni vaganti: la schiacciatisima di Reyes su alley-hoop di Ross (58-46 al 26’) fa esplodere Masnago. Massimo vantaggio prealpino con le scariche dall’arco di Ferrero e De Nicolao (70-55 al 30’), ma Sassari non si dà per vinta nonostante il precoce quinto fallo di Onuaku. La gestione a metà campo non è specialità della casa, buoni guizzi di Owens per il 76-65 del 34’ ma la Dinamo si avvicina coin Bendzius e Kruslin fino all’81-77 del 37’. Decisiva la rubata di De Nicolao per il guizzo in velocità di Brown, poi il padovano concede il bis e il tecnico per proteste a Diop archivia la pratica (85-77 al 39’).

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...