Jump to content

Varese prende forma


simon89
 Share

Michele Ruzzier e Anthony Beane da confermare, Guglielmo Caruso da contrattualizzare. Dopo il colpo a sorpresa Alessandro Gentile, che ha inaugurato col botto il mercato OJM ponendo la pietra angolare sulla quale sarà costruita l’impalcatura tecnica della Varese griffata Vertemati, la settimana iniziata ieri, lunedì 28 giugno potrebbe aumentare l’elenco delle certezze del roster.

Le opzioni di uscita in favore del play triestino e della guardia ex Virtus Roma scadranno mercoledì: se non verranno esercitate, dall’1 luglio automaticamente scatterà la loro conferma in maglia biancorossa. Entrambi sono pedine fortemente volute dall’area tecnica negli incastri post Gentile. Il rischio «Fuga per l’Eurolega» del regista che si sta giocando le ultime chance azzurre a Belgrado sembra ormai scongiurato, anche nel caso peggiore di una chiamata a sorpresa entro le prossime 72 ore; l’arrivo dell’esterno campano dà comunque garanzie a Varese di non trovarsi scoperta nel parco italiani, ma sembra comunque probabile che il bastone del comando in regia resti nelle mani di Ruzzier.

Allo stesso modo l’OJM gradisce le doti di difensore e incursore di Beane, che dovrebbe uscire dalla panchina nel ruolo di primo cambio di Gentile e del tiratore da individuare in una dimensione analoga a quella nella quale ha prodotto 11,8 punti e 2,4 assist in 24,3 minuti del 2020/21. Due conferme e un volto nuovo con la trattativa per assicurarsi le prestazioni di Guglielmo Caruso che dovrebbe chiudersi positivamente nei prossimi giorni. Tutelata la rotazione degli interni con la strategia dei 3 lunghi stranieri senza chiedere al centro napoletano di rivestire un ruolo da protagonista all’esordio in serie A, Varese vuole finalizzare l’accordo con il 22enne centro di 208 centimetri per 100 chili. Ossia il prototipo del giocatore futuribile e da sviluppare, sul quale investire a lungo termine (2 anni+1?) puntando sull’effetto Vertemati per trasformarlo da progetto a certezza nel percorso di crescita.

Una volta scaduti i termini delle opzioni di uscita e portata a termine la trattativa per Caruso, l’OJM potrebbe arrivare a fine settimana con 7 giocatori già in organico. Se non ci saranno intoppi, da giovedì l’evoluzione del roster sarà improntata in questo modo: Ruzzier e De Nicolao in regia, il tiratore americano da individuare e Beane in guardia, Gentile e Ferrero in ala piccola ed infine Jalen Jones, un centrone e un cambio straniero sotto canestro insieme a Caruso.

Insomma lo stato dei lavori nel cantiere biancorosso sarebbe decisamente avanzato, consentendo alla troika Bulgheroni, Conti e Vertemati di riflettere con calma sugli incastri giusti per la scelta - tecnica ed economica - dei tre stranieri mancanti all’appello. Concedendo tutto il tempo necessario a individuare i pezzi giusti per completare il puzzle.

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...