Jump to content

Varese solida, Cremona cede


simon89
 Share

Il primo antipasto della serie A ribadisce la solidità dell'impianto di gioco della nuova Varese. La squadra di Attilio Caja passa in volata sul campo della Vanoli con due liberi a meno 13" di capitan Ferrero (bravo nello sporcare la replica di Travis Diener sull'ultimo assalto cremonese) che firmano il successo dei biancorossi nella somma dei 4 periodi (punteggio azzerato alla fine di ogni quarto in modalità scrimmage). Conferme importanti sul piano dell'identità e dell'atteggiamento per un team capace di ribadire i concetti di insieme già espressi contro la Sam Massagno anche di fronte ad un' avversaria "vera" come la compagine di Meo Sacchetti. Difesa dura, con Cain già protagonista in mezzo all'area, ed esecuzioni fluide (58% da 2 e 47% da 3) pur ad intermittenza in attesa che l'innesto del "Comandante" Cameron Wells sul telaio della manovra dia ulteriore sicurezza e limiti le palle perse (21 totali, alcune delle quali banali).

Al di là dei singoli, piace l'efficacia dell'organizzazione di un gruppo che ha già chiaro il concetto di come stare in campo nel quale ogni pedina ha un compito preciso da mettere in pratica. Poi spiccano pure le individualità, con Antabia Waller che conferma la morbidezza del suo jumper dalla media e lunga distanza, fumando gli allunghi iniziali (9-13 al 6', 24-30 al 15' ) con le sue bordate. Mentre Stan Okoye attesta d'aver acquisito ben altra dimestichezza con il tiro da fuori rispetto alla versione 2014/' 15, siglando il primo affondo consistente in avvio del terzo quarto (anche 39-50 al 24' ). Infine Nicola Natali, apprezzata scoperta anche in versione tiratore oltre alle doti già annunciate da "sentinella" difensiva: l'ala del 1988 riaccende l'attacco di Varese dopo un finale di terzo quarto a fari spenti (controbreak cremonese di 18-4 firmato da Travis Diener per il 57-54 del 30'). E con due triple quasi consecutive da il là all'affondo vincente degli ospiti, che esaltano con un 5/5 da 3 negli ultimi 10' la ritrovata qualità della circolazione di palla: aggancio e sorpasso con Waller a stampare dall'arco il 64-72 del 37'. Poi Cremona ha aperto il campo con i 5 piccoli, complice qualche sbavatura e qualche errore in lunetta Varese s'è fatta mangiare il vantaggio a poco a poco subendo anche il sorpasso Vanoli (76-75 a meno 24" con un libero di Ricci). Provvidenziale il 2/2 di Ferrero a meno 13" dopo aver salvato un contropiede su palla persa per fissare il punteggio sul più 1 biancorosso: le nove partite delle prossime tre settimane serviranno per migliorare i dettagli, ma la nuova Varese ha già metabolizzato la sua solida identità operaia.

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...