Jump to content

Waller, stagione finita. Varese va sul mercato


simon89
 Share

La Pallacanestro Varese è costretta a ricorrere al mercato per sostituire Antabia Waller. Il verdetto della visita specialistica sostenuta ieri mattina a Reggio Emilia non lascia spazio ad alcuna alternativa: la guardia statunitense ha riportato una lesione del legamento crociato del ginocchio destro, con la necessità di un intervento chirurgico che ne chiuderà anzitempo la stagione. Il giocatore americano sarà seguito direttamente dalla società di piazza Monte Grappa per quanto riguarda l'operazione (con ogni probabilità l'effettuerà il professor Rodolfo Rocchi, lo stesso specialista reggiano che ha visitato ieri l'atleta del 1988); ma Waller rappresenta ormai il passato per il club biancorosso, costretto a intervenire sul mercato per sostituirlo.

Le risorse per rimpiazzare la guardia titolare infortunata saranno reperite mediante un extrabudget comunque non eccessivamente invasivo (sei mensilità di uno statunitense più i costi accessori corrispondono ad un costo azienda che dovrebbe essere contenuto entro le cinque cifre). Le risorse limitate a disposizione del club impediscono un'aggiunta alla Dominique Johnson, con stipendio praticamente triplo rispetto al suo predecessore Melvin. Inserire un nuovo giocatore sul perimetro rappresenta però una necessità ineludibile per non rischiare di finire risucchiati nel gorgo della zona retrocessione. Varese era comunque preparata al peggio, col d.g. Claudio Coldebella attivo già la scorsa settimana per valutare le disponibilità del mercato in attesa dell'esito della visita di Waller.

La difficoltà maggiore riguarda la scarsità di giocatori liberi, oppure che militano in altri club europei - visto che il mercato italiano non offre alcuna soluzione "riciclabile" (Marques Green a Venezia va verso un altro gettone mensile) - ma liberatali senza dover versare un buyout. Anche per tale motivo l'esigenza di inserire un esterno potrebbe trasformarsi in un'opportunità per una correzione di assetto: il sostituto di Waller potrebbe non essere una guardia pura con spiccate doti balistiche come l'atleta della Georgia, ma un elemento con maggiore propensione alla costruzione del gioco. Dunque Varese, compatibilmente con l'asfitticità del mercato, preferirebbe puntare su un play-guardia o addirittura su un playmaker puro, con l'intento di sgravare Cameron Wells dalle responsabilità della regia per liberarne le doti realizzative nello spot di guardia, come accadeva spesso al Giessen.

La caccia è aperta puntando su un giocatore esperto d'Europa e già rodato nel 2017/18, non potendo affidarsi a scommesse o giocatori da rimettere in forma dopo lunghi stop. I tempi ristrettissimi per il tesseramento (termine ultimo le 11 di domani, anche se si giocherà il 2 gennaio) impediscono di trovare il rinforzo in tempo utile per la trasferta di inizio 2018 a Brindisi. La società di piazza Monte Grappa vuole però portare a Varese entro mercoledì prossimo il sostituto di Antabia Waller con tutti i documenti necessari per poterlo schierare il 7 gennaio a Cremona.

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...