Jump to content

PESSOTTO in gravi condizioni


Recommended Posts

purtroppo la notizia è vera, pessotto è di varese e l'ho incontrato l'altro giorno al giugno sport...persona fantastica e pulita!

spero solo che non sia legato tutto a moggiopoli altrimenti dopo lo sgomento e la tristezza per questa notizia entrerebbe una rabbia indescrivibile!

auguri pess!

Il Pesso non è di Varese , lo è sua moglie Reana , ex G. Ferraris come me , ed hanno 2 bimbi piccoli ... :(

Link to comment
Share on other sites

purtroppo la notizia è vera, pessotto è di varese e l'ho incontrato l'altro giorno al giugno sport...persona fantastica e pulita!

spero solo che non sia legato tutto a moggiopoli altrimenti dopo lo sgomento e la tristezza per questa notizia entrerebbe una rabbia indescrivibile!

auguri pess!

C'ero anch'io all'incontro di giugnosport: non ho parole.

Soprattutto perchè aveva dato di sè un'immagine così diversa da quella che ritorna ora attraverso le notizie di stampa, che appare incredibile pensare che si sia trattato davvero di un gesto volontario.

In bocca al lupo!

Link to comment
Share on other sites

L'ex calciatore, ora dirigente, ha riportato fratture multiple

ma non è in pericolo di vita. Aveva un rosario in mano

Pessotto giù dalla finestra

della sede della Juve: è grave

Gli inquirenti pensano che possa aver tentato il suicidio

Cannavaro interrompe l'incontro stampa: "Sono sconvolto"

Gianluca Pessotto

TORINO - L' ex giocatore e ora dirigente della Juventus Gianluca Pessotto, 35 anni, è precipitato da una finestra della sede della Juventus, a Torino. E' stato trasportato in gravi condizioni all'ospedale Molinette: per i medici non rischia la vita. Il calciatore aveva un rosario in mano.

La dinamica. Pessotto era stato nominato poche settimane team manager dalla nuova dirigenza della Juventus e, come ogni mattina, si era recato nel suo ufficio della sede bianconera, in corso Galileo Ferraris, nell'elegante quartiere torinese della Crocetta. Poco dopo è avvenuto l'incidente. L'ex terzino della Juventus e della Nazionale era solo nel suo ufficio al secondo piano. Alcune circostanze fanno propendere gli inquirenti per l'ipotesi che Pessotto abbia tentato di togliersi la vita: Pessotto è infatti salito fino a un abbaino, stringendo tra le mani un rosario e da lì è precipitato gettato nel cortile interno. Dapprima è finito su un'Alfa 147 che era parcheggiata, poi e' rimbalzato su una Lancia Phedra che era a fianco ed è quindi finito a terra. Scattato l'allarme, è stato trasportato con un'ambulanza del 118 al pronto soccorso di chirurgia delle Molinette. Ha riportato fratture multiple ed è in prognosi riservata. Per i medici non rischia la vita.

Sbigottimento tra gli azzurri. Fabio Cannavaro ha appreso dell'incidente di Gianluca Pessotto mentre era in conferenza stampa a Duisburg. Il capitano azzurro ha subito interrotto l'incontro con i giornalisti. E' stato vice capo ufficio stampa della Figc Stefano Balducci ad avvisarlo. I difensore azzurro, visibilmente scosso, si è alzato ed è andato via. "Sono sconvolto, Pessottino è l'uomo più buono di questo mondo", ha detto.

Sbigottimento tra tutti gli azzurri quando è arrivata arrivata la notizia. "Era qui con noi l'altro giorno - ha detto Marco Materazzi - cosa è successo ora?". Il difensore ha poi espresso l'augurio di tutto il gruppo. "E' un nostro amico, molti di noi hanno giocato con lui in Nazionale. Io lo conosco personalmente. L'augurio è che si riprenda presto, senza alcun danno. Noi azzurri gli siamo vicini".

Affabile e di buone letture. Gianluca Pessotto ha da poco lasciato il calcio giocato per iniziare la carriera di dirigente alla Juve. Educato, affabile, disponibile, Pessotto è sempre stato considerato un esempio tra i giocatori per il suo comportamento dentro e fuori del campo. E' considerato "l'intellettuale" del gruppo, appassionato di buone letture e cattolico praticante. L'anno scorso ha vissuto la sua ultima stagione in bianconero in campo. Un'esperienza con il contagocce, quasi sempre fra le riserve e con appena dieci presenze in campionato, due in Champions e altrettante in Coppa Italia, torneo nel quale aveva segnato il suo unico gol della stagione. Poi la decisione di appendere gli scarpini al chiodo, dopo quasi vent'anni da professionista.

Il calciatore. Pessotto, friulano di Latisana (Udine), 36 anni il prossimo 11 agosto, cominciò la sua carriera non alla Juve ma nelle giovanili del Milan, da cui poi fu dirottato al Varese con cui disputò 30 partite segnando una rete in serie C2 nella stagione 1989-1990. L'anno seguente salì di categoria passando alla Massese, con cui segnò una rete in 22 presenze. Dopo delle positive esperienze in Serie B con Bologna ed Hellas Verona, nella stagione 1994-1995 fece il suo esordio in serie A con il Torino (32 partite, un gol) per poi passare alla Juventus. Con la 'Vecchia Signora' Pessotto ha vinto sei scudetti (nelle stagioni 1996-1997, 1997-1998, 2001-2002, 2002-2003, 2004-2005 e 2005-2006); una Champions League) (1995-1996); una Supercoppa Europea ed una Coppa Intercontinentale (entrambe nel 1996); una Coppa Intertoto nel 1999 e tre Supercoppe italiane) (1997, 2002 e 2003).

Titolare fino alla stagione 2001-2002, prima di lasciare subì un infortunio che lo costrinse a tre mesi di attività lasciando il suo posto di titolare alla Juve al francese Jonathan Zebina. Con la maglia della nazionale italiana Pessotto è sceso in campo 22 volte, ha partecipato ai Mondiali del 1998 e agli Europei del 2000.

(27 giugno 2006)

Link to comment
Share on other sites

Ma come diavolo puó essere accaduta una cosa del genere...con due figli...ti vai a buttare dalla finestra a 36 anni e presumibilmente senza problemi economici?

dovrà spiegare parecchie cose... magari il motivo reale dei suoi demoni non lo sapremo mai, ma così, di primo acchitto, sono portato a pensare che una persona onesta (pessotto) mal si sposava con un ambiente e delle pressioni troppo più grandi di lui, e che i furboni, gli avvoltoi (moggi, galliani & Co..) se la cavano sempre e ne escono puliti, nel più perfetto degli italian-style.

detto questo, non capirò mai cosa può spingere una persona (con famiglia..) a togliersi la vita...

Link to comment
Share on other sites

dovrà spiegare parecchie cose... magari il motivo reale dei suoi demoni non lo sapremo mai, ma così, di primo acchitto, sono portato a pensare che una persona onesta (pessotto) mal si sposava con un ambiente e delle pressioni troppo più grandi di lui, e che i furboni, gli avvoltoi (moggi, galliani & Co..) se la cavano sempre e ne escono puliti, nel più perfetto degli italian-style.

detto questo, non capirò mai cosa può spingere una persona (con famiglia..) a togliersi la vita...

Rimango dell'idea che ci debba essere dell'altro: era DS da tre mesi e non credo che se avesse dato le dimissioni avrebbe avuto problemi ad arrivare a fine mese.

Aspettiamo di saperne di piú e facciamogli gli auguri.

Link to comment
Share on other sites

ho letto che la procura indaga anche sulla pista di una sua presunta malattia, comunque i conti non tornano. Cattolico praticante, giovane, ricco, con 2 bimbi piccoli.

Spero che il calcio-marcio non sia arrivato a così tante pressioni da indurre un professionista affermato e senza macchia a commettere un gesto del genere.

Spero davvero che non abbia riportato ferite troppo gravi.

Forza Gianluca!!!

Link to comment
Share on other sites

dovrà spiegare parecchie cose... magari il motivo reale dei suoi demoni non lo sapremo mai, ma così, di primo acchitto, sono portato a pensare che una persona onesta (pessotto) mal si sposava con un ambiente e delle pressioni troppo più grandi di lui, e che i furboni, gli avvoltoi (moggi, galliani & Co..) se la cavano sempre e ne escono puliti, nel più perfetto degli italian-style.

detto questo, non capirò mai cosa può spingere una persona (con famiglia..) a togliersi la vita...

Penso che lui non debba spiegare proprio nulla.......

I suoi Demoni son suoi e di certo, spero, non andrà a sbandierarli ai 4 venti

Cosa spinge....beh ci son mille e più cose che possono indurre una persona a compiere questo gesto

Link to comment
Share on other sites

Penso che lui non debba spiegare proprio nulla.......

I suoi Demoni son suoi e di certo, spero, non andrà a sbandierarli ai 4 venti

Cosa spinge....beh ci son mille e più cose che possono indurre una persona a compiere questo gesto

Beh come team menager della juve, alla vigilia del processo sportivo più importante degli ultimi anni, deve dare si una spiegazione... se poi le ragioni non dovessero attenere a quella vicenda, beh, in quel caso è ovvio che sono esclusivamente fatti che rientrano nella sua sfera più intima e di certo l'ultima cosa che voglio è la spettacolarizzazione del suo dramma..

pessotto è sempre stato (e sarà visto che non è in pericolo di vita) un uomo ed un professionista che merita il massimo rispetto!

forza gianluca!!

Link to comment
Share on other sites

dovrà spiegare parecchie cose... magari il motivo reale dei suoi demoni non lo sapremo mai, ma così, di primo acchitto, sono portato a pensare che una persona onesta (pessotto) mal si sposava con un ambiente e delle pressioni troppo più grandi di lui, e che i furboni, gli avvoltoi (moggi, galliani & Co..) se la cavano sempre e ne escono puliti, nel più perfetto degli italian-style.

detto questo, non capirò mai cosa può spingere una persona (con famiglia..) a togliersi la vita...

Ma per favore.....problemi familiari o nn accettazione della notizia di una grave malattia, questo pensano gli inquirenti! Moggi nn c'entra niente!!!!

Link to comment
Share on other sites

Beh come team menager della juve, alla vigilia del processo sportivo più importante degli ultimi anni, deve dare si una spiegazione... se poi le ragioni non dovessero attenere a quella vicenda, beh, in quel caso è ovvio che sono esclusivamente fatti che rientrano nella sua sfera più intima e di certo l'ultima cosa che voglio è la spettacolarizzazione del suo dramma..

pessotto è sempre stato (e sarà visto che non è in pericolo di vita) un uomo ed un professionista che merita il massimo rispetto!

forza gianluca!!

Alt era team menager da soli 2/3 mesi.......penso e spero che non ci azzecchi nulla con il processo e tutto l'ambaradan

Link to comment
Share on other sites

mi dispiace un casino. Uno dei pochi calciatori bene o male di prestigio nel panorama italiano.

Ho appena visto il video di cannavaro che lascia la conferenza stampa. Ma che uomo di letame è il tizio (evidentemente dello staff comunicazione dell'italia) che dettava i tempi della conferenza? Comunica la notizia, e poi rimprovera i poveri giornalisti in scaletta rei di essersi preoccupati per le condizioni di salute di pessotto. Senza parole.

Link to comment
Share on other sites

Potrebbe essere stata la depressione la causa del gesto di Pessotto, che oggi ha tentato il suicidio lanciandosi dal tetto della sede della Juve, a Torino. L'ex giocatore era in cura da un medico e oggi aveva preso un appuntamento. Lo stato depressivo sarebbe stato legato a problemi personali....

Link to comment
Share on other sites

Beh come team menager della juve, alla vigilia del processo sportivo più importante degli ultimi anni, deve dare si una spiegazione...

Secondo me questa è una delle più grosse stronzate che io potessi leggere.

Link to comment
Share on other sites

Con queste notizie resto veramene perplesso...non mi capacito quali possano essere i gravi motivi per spingere un uomo sul cornicione di un palazzo.

Egoisticamente direi forza Gianluca puoi farcela...ma capisco che nelle mie parole sta una grandissima contraddizione visto che lui NON voleva farcela!

Sono sconvolto da quanto a volte la psiche umana sia fragile e come possa portare un uomo a NON voler più vivere a NON voler più lottare...

In questi momenti vorrei dire a Gianluca che PUO' e DEVE combattere ancora...con la vita coi problemi perché arrendersi così non è la soluzione che merita un campione non solo sportivo quale è!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...