Jump to content

Ivan Basso


Recommended Posts

Trovato questo, su varesenews, e vanno fatte alcune precisazioni:

Insomma, il campione di Cassano Magnago dovrà tornare a rispondere di quelle accuse per le quali è già stato ascoltato e assolto

Il dispositivo di archiviazione recita più o meno così: " Restano impregiudicate future iniziative nel caso in cui venissero portati a conoscenza, anche da autorità terze, elementi di prova che potranno giustificare una riapertura di un procedimento disciplinare".

Questi documenti sono arrivati, sarebbero elementi probatori schiaccianti che porterebbero all'incriminazione di Basso per "uso o tentato uso di una sostanza vietata o di un metodo proibito", e ad una previsione di squalifica fino a 4 anno: ecco io mi auguro che chi gli sta vicino lo aiuti ad ammettere le proprie responsabilità, laddove ci fossero, oppure a sottoporsi volontariamente al test del DNA...nn sono più ammissibili difese di ufficio.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 126
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Io nn la metterei così!

lo sport, come la vita, è fatto di regole e se le violi ti metti a rischio ben sapendo che ci sarà sempre qualcuno che la potrà svangare...Basso dovrà decidere: vuol tutelare la propria immagine e la propria carriera, faccia una conferenza stampa come il tedesco si dichiari vittima di un complotto e si ritiri;

Basso vuol continuare a correre, confessi quello che sa e si chieda il minimo della pena, i 2 anni che considerato l'anno di sospensione lo riporterebbe alle corse già dal prossimo anno.

Una difesa "tutti lo fanno e l'ho fatto anch'io" è assolutamente inconsistente!

Link to comment
Share on other sites

Una difesa "tutti lo fanno e l'ho fatto anch'io" è assolutamente inconsistente!

Io non volevo difenderlo, ma ho l'impressione che nell'ambiente lo si voglia additare come IL colpevole, quasi a voler far credere che gli altri invece sono sani e puliti. E' questo che mi fa arrabbiare!

Link to comment
Share on other sites

Il presidente dell'Inter Massimo Moratti saputo delle nuove accuse rivolte ad Ivan Basso ha deciso di chiedere il commissariamento della Federazione Ciclistica Italiana ( gia' pronto il nome da proporre il fedelissimo Guido Rossi) al fine di ottenere giustizia con l'assegnazione all'Inter del Giro d'Italia 2006 .

Link to comment
Share on other sites

Il ciclismo ha bisogno di capri espiatori per accreditarsi agli occhi dei propri controllori, CIO e Comitati olimpici nazionali!

Resta uno sport dove nn si compete solo per la vittoria, ma anche per trovare la soluzione migliore per vincere...tanta omertà però, anche in Basso, è conseguenza del fatto che si accettano i rischi pur di inseguire il successo e con esso il danaro anche futuro; nn troverete mai nessuno disposto ad ammettere le proprie responsabilità, e questo perchè questo mondo permette a tutti, anche ai condannati per doping, di riciclarsi sempre...

Link to comment
Share on other sites

è proprio necessario continuare ad uppare 'sto thread riguardante uno sport ridicolo e un atleta difeso da Confalonieri (ho detto tutto...)

...anche perchè il rinvio nn è altro che una strategia difensiva, "termini a difesa", necessari per organizzare una nuova linea difensiva dopo che la procura ha contestato a Basso prove documentali che testimonierebbero i suoi rapporti col medico spagnolo, rapporti negati in prima audizione.

Link to comment
Share on other sites

Fine della storia

Ciclismo, Basso confessa: sono dopato L'ex vincitore del Giro d'Italia ha confessato di essersi dopato e ora collabora con la procura del Coni

ROMA - Ora non ci sono più dubbi. Il ciclista Ivan Basso ha confessato di essersi dopato e ora collabora con la procura del Coni per rivelare i nomi di complici e di altri ciclisti coinvolti.

Basso, ha comunicato il Coni, «ha ampiamente ammesso le proprie responsabilità relative all'Operation Puerto e ha fornito la massima collaborazione per chiarire i fatti relativi al suo coinvolgimento». L'Operacion Puerto è l'operazione antidoping eseguita in Spagna dalla Guardia Civil che ha coinvolto, fra gli altri, il vincitore del Giro d'Italia.

«Ivan ha fatto esattamente quello che tutti chiedevano a Pantani e che Marco non fece: ora, ve lo chiedo a nome del ciclismo, non lasciate solo Ivan Basso». Il presidente della Federciclismo, Renato Di Rocco, ha appreso con soddisfazione gli sviluppi della vicenda relativa all'Operazione Puerto, con la collaborazione del corridore varesino presso la Procura antidoping.

Fonte: Corriere, cosi' Les e' contento che non uso il TG com

Link to comment
Share on other sites

Poteva scagionarsi in 5 minuti con un semplice prelievo del sangue . Non lo ha fatto per 11 mesi . Chi realmente credeva fosse innocente ?

Mi ha emozionato così come mi emozionò Pantani .Probabilmente sono io che sono un allocco .

Mi auguro che la sua famiglia ed i suoi amici lo aiutino . Certo che spiegare ad una bambina di 4 anni che non sei un eroe ma solo un imbroglione non deve essere cosa semplice.

Link to comment
Share on other sites

Finalmente finiscono (almeno spero) tutte le minchiate su complotti e complottini ai danni del povero e candido atleta.......onore comunque per aver confessato

Io credo che il discorso dell'innocenza in campo ciclistico non esista... L'ipotesi "complottistica" deriva dal fatto che su 58 (credo) corridori indagati solo due sono stati messi alla gogna pubblica e tutti i calciatori, gli altri atleti sono scomparsi in due secondi dall'inchiesta...

Il ciclismo lo sanno anche i bambini che non è uno sport pulito per definizione, ma allora perché vengono sempre presi degli esempi da punire e basta? La pulizia totale è un'altra cosa.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...