Jump to content

Pazzi suicidi.....


Recommended Posts

Gorla Minore - Il ragazzo, di Tradate è deceduto poco dopo l'arrivo in ospedale a Busto Arizio. Vano il tentativo di rianimarlo da parte dei sanitari del 118

Moto contro autocarro, muore 25enne

--------------------------------------------------------------------------------

Un altro incidente mortale. Ancora una volta coinvolta una moto. La tragedia si è consumata lunedì mattina a Gorla Minore, sulla Sp19, la strada che porta a Marnate. Nell’incidente, avvenuto intorno alle 9 e 20, sono rimasti coinvolti una moto Kawasaki e un autocarro di una impresa edile che al momento dello scontro non trasportava nulla.

Entrambi i mezzi viaggiavano nella stessa direzione verso la grande rotonda dell’Orsa. Durante la caduta, avvenuta all’altezza del distributore Erg, il centauro, un ragazzo di 25 di Tradate, ha perso il casco e l’impatto con il terreno pare sia stato molto violento.

Sul posto sono subito intervenuti i soccorsi del 118 e il giovane è stato trasportato in gravi condizione all’ospedale di Circolo di Busto Arsizio. Purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare ed è deceduto poco dopo l’ingresso al nosocomio.

La strada Sp19 è stata chiusa in un senso di marcia, , per effettuare i rilievi della Polizia Locale, ma si sono verificate comunque lunghe code in entrambi i sensi di marcia.

Con l'arrivo delle belle giornate torna il pericolo per i centauri. E' un conteggio pietoso ma che purtroppo rispecchia il dramma reale che si cosnsuma di giorno in giorno sulle strade. Solo qualche giorno fa, per l'esattezza martedì 5 giugno un ragazzino di soli 16 anni, Federico De Biasi ha perso la vita mentre stava andando a scuola in sella alla sua moto.

Mentre soltanto due giorni fa, sabato pomeriggio, in sella della propria moto sulla Varesina a Cislago, ha perso la vita il 38enne di Casale Litta Roberto Vella.

Lunedi 11 Giugno 2007

M.S.

redazione@varesenews.it

Sono andato anche io in moto, e comprendo quel senso di euforia e invulnerabiltà che ogni centauro prova, ma coi livelli di traffico attuali è follia suicida ( ed omicida!) fottersene totalmente del codice della strada come molti motociclisti fanno.

Non ultimo il pazzo furioso che dopo gimcana e sorpasso folle ha atraversato il ponte alla fine del' autostrada a Varese a semaforo stra-rosso; in quella occasione, giusta stmattina alle 7, mi sono chiesto a quando l' ennesima notizia di un lutto......

p.s.: specifico che non intendo generalizzare (ad esempio Tatanka è prudentissimo e rispettosissimo in moto :spiteful[1]: ....) ma vorrei che chi viaggia su 2 ruote comprendesse a quali rischi si và incontro con condotte sconsiderate.

Edited by ROOSTERS99
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 79
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Gorla Minore - Il ragazzo, di Tradate è deceduto poco dopo l'arrivo in ospedale a Busto Arizio. Vano il tentativo di rianimarlo da parte dei sanitari del 118

Moto contro autocarro, muore 25enne

--------------------------------------------------------------------------------

Un altro incidente mortale. Ancora una volta coinvolta una moto. La tragedia si è consumata lunedì mattina a Gorla Minore, sulla Sp19, la strada che porta a Marnate. Nell’incidente, avvenuto intorno alle 9 e 20, sono rimasti coinvolti una moto Kawasaki e un autocarro di una impresa edile che al momento dello scontro non trasportava nulla.

Entrambi i mezzi viaggiavano nella stessa direzione verso la grande rotonda dell’Orsa. Durante la caduta, avvenuta all’altezza del distributore Erg, il centauro, un ragazzo di 25 di Tradate, ha perso il casco e l’impatto con il terreno pare sia stato molto violento.

Sul posto sono subito intervenuti i soccorsi del 118 e il giovane è stato trasportato in gravi condizione all’ospedale di Circolo di Busto Arsizio. Purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare ed è deceduto poco dopo l’ingresso al nosocomio.

La strada Sp19 è stata chiusa in un senso di marcia, , per effettuare i rilievi della Polizia Locale, ma si sono verificate comunque lunghe code in entrambi i sensi di marcia.

Con l'arrivo delle belle giornate torna il pericolo per i centauri. E' un conteggio pietoso ma che purtroppo rispecchia il dramma reale che si cosnsuma di giorno in giorno sulle strade. Solo qualche giorno fa, per l'esattezza martedì 5 giugno un ragazzino di soli 16 anni, Federico De Biasi ha perso la vita mentre stava andando a scuola in sella alla sua moto.

Mentre soltanto due giorni fa, sabato pomeriggio, in sella della propria moto sulla Varesina a Cislago, ha perso la vita il 38enne di Casale Litta Roberto Vella.

Lunedi 11 Giugno 2007

M.S.

redazione@varesenews.it

Sono andato anche io in moto, e comprendo quel senso di euforia e invulnerabiltà che ogni centauro prova, ma coi livelli di traffico attuali è follia suicida ( ed omicida!) fottersene totalmente del codice della strada come molti motociclisti fanno.

Non ultimo il pazzo furioso che dopo gimcana e sorpasso folle ha atraversato il ponte alla fine del' autostrada a Varese a semaforo stra-rosso; in quella occasione, giusta stmattina alle 7, mi sono chiesto a quando l' ennesima notizia di un lutto......

la mia moto è in garage a prender polvere.

non mi piace proprio più farci un giro, neanche un metro.

eppure continuo a trovare la moto uno splendido mezzo di trasporto...

mi prenderà una sindrome da personalità multipla...

Link to comment
Share on other sites

A volte gli automobilisti sembrano proprio non considerare i motociclisti.

Conosco un sacco di persone vittime di incidenti perchè l'automobilista di turno non ha dato loro

la precedenza. Uscire dagli stop con mezza macchina è operazione che non tiene assolutamente in considerazione chi viaggia su due ruote.

Comunque sono d'accordo che una buona fetta dei motociclisti pensa di essere in pista con Valentino Rossi ogni volta che mette il sedere su di una sella.....

Link to comment
Share on other sites

A volte gli automobilisti sembrano proprio non considerare i motociclisti.

Conosco un sacco di persone vittime di incidenti perchè l'automobilista di turno non ha dato loro

la precedenza. Uscire dagli stop con mezza macchina è operazione che non tiene assolutamente in considerazione chi viaggia su due ruote.

Comunque sono d'accordo che una buona fetta dei motociclisti pensa di essere in pista con Valentino Rossi ogni volta che mette il sedere su di una sella.....

E' evidente che le "colpe" non sono tutte da una parte; tuttavia il piccolo tamponamento tra 2 vetture può diventare un incidente mortale per un motococlista,ma questo nessuno pare prenderlo in considerazione !!!

Link to comment
Share on other sites

Il rispetto del codice della strada deve essere la condizione necessaria per ridurre drasticamente gli incidenti stradali e le conseguenze di incidenti stradali.

Purtroppo, e questo è sotto gli occhi di tutti, il codice viene sempre più trasgredito.

Non sò se la linea dura contro i trasgressori sia la panacea del problema, però qualche azione la si deve pur intraprendere, il bilancio di vittime e feriti stà assumendo sempre più le dimensioni di una catastrofe.

Link to comment
Share on other sites

120 Km al giorno in scooter.

Si rischia.

Comunque molte sono le cose che si potrebbero dire, alcune le scrissi anche su Varesenews.

Non sto a tediarvi adesso, devo andare a Ginevra per due giorni e parto adesso.

Link to comment
Share on other sites

120 Km al giorno in scooter.

Si rischia.

Comunque molte sono le cose che si potrebbero dire, alcune le scrissi anche su Varesenews.

Non sto a tediarvi adesso, devo andare a Ginevra per due giorni e parto adesso.

Cavolo a Ginevra in scooter??!? :nono[1]::bye::doh[1]:

Link to comment
Share on other sites

Di certo la pratica del sorpasso a destra o a sinistra, varcando doppie strisce continue è la "normalità" per le "due ruote".......... come lo 0-100 in 5,5 secondi, in città...........

Edited by ROOSTERS99
Link to comment
Share on other sites

Prova a farti un giretto in moto..

infatti...

prova a intuire dai movimenti dentro le auto parcheggiate se sta per spalancartisi una portiera di fronte, prova a intuire dalle finte di sopracciglio se chi ti viene incontro sta per girare a sinistra a prescindere dalla tua presenza, prova a stare dentro cascotutaguanti e sottocascosottotutasottoguanti e farti la coda in piena estate, potrei continuare, ma devo lavorare...

Link to comment
Share on other sites

Non la risolviamo certo qua, ma é certo che 100 volte su 100 tra una moto ed un'auto o un tir vince il secondo.

Non vedo come andare piú piano ed esercitare ogni extra precauzione possa nuocere ai centauri.

Link to comment
Share on other sites

Non la risolviamo certo qua, ma é certo che 100 volte su 100 tra una moto ed un'auto o un tir vince il secondo.

Non vedo come andare piú piano ed esercitare ogni extra precauzione possa nuocere ai centauri.

andare più piano può anche essere un bene, però dover avere mille occhi per portare a casa la pelle dal tragitto casa-lavoro-casa non fa che accrescere il livello di stress, imho...

Link to comment
Share on other sites

Non la risolviamo certo qua, ma é certo che 100 volte su 100 tra una moto ed un'auto o un tir vince il secondo.

Non vedo come andare piú piano ed esercitare ogni extra precauzione possa nuocere ai centauri.

Dire che sono solo i centauri i pazzi sulla strada è alquanto riduttivo.

Come dice Alberto, oggi per il motociclista è una gara di nervi per prevedere quello che l'automobilista davanti o di fianco farà, perchè per la maggior parte di chi và in macchina il motociclista non esiste o se esiste è in grado sempre di schivarti <<perchè con la moto puoi andare dove vuoi>>.

Quando poi si sorpassa una colonna ferma ad un semaforo devi votarti a tutti i santi del paradiso, non sai mai cosa ti può succedere. Manate dal finestrino, bottiglie e lattine depositate a terra, raccoglicenere svuotati aprendo la porta, inversioni di marcia improvvise... c'è anche chi viaggia appositamente sulla linea centrale per impedirti di sorpassare la colonna...

Quando qualcuno ti esce da un parcheggio o da un incrocio, il motociclista può andare piano finchè vuoi ma non la scampa quasi mai.....

Link to comment
Share on other sites

Dire che sono solo i centauri i pazzi sulla strada è alquanto riduttivo.

Come dice Alberto, oggi per il motociclista è una gara di nervi per prevedere quello che l'automobilista davanti o di fianco farà, perchè per la maggior parte di chi và in macchina il motociclista non esiste o se esiste è in grado sempre di schivarti <<perchè con la moto puoi andare dove vuoi>>.

Quando poi si sorpassa una colonna ferma ad un semaforo devi votarti a tutti i santi del paradiso, non sai mai cosa ti può succedere. Manate dal finestrino, bottiglie e lattine depositate a terra, raccoglicenere svuotati aprendo la porta, inversioni di marcia improvvise... c'è anche chi viaggia appositamente sulla linea centrale per impedirti di sorpassare la colonna...

Quando qualcuno ti esce da un parcheggio o da un incrocio, il motociclista può andare piano finchè vuoi ma non la scampa quasi mai.....

Certo Corny, certo.............tuttavia ammetterai che le pratiche più pericolose e che spesso costano la salute al motociclista sono il sorpasso vietato, velocità non appropriata, salto di doppia continua per evitare la coda......e si può continuare.

Non credo che nessuno sia mai morto se , a velocità decente, incontra il solito pirla (in auto ) che svolta senza segnalare , che apre una portiera o esce da un parcheggio senza guardare, ma a 150 km/h in viale Europa se un gatto ti attraversa la strada, sei morto.

Comunque, invitando TUTTI alla prudenza, leggetevi 'sto bolletino di guerra........

http://www3.varesenews.it/varese/articolo.php?id=74751

Link to comment
Share on other sites

Anche i vigili.......

Varese - Lo scontro in viale Aguggiari mentre l’agente era in moto. Brutta la frattura alla gamba: è grave

Vigile urbano ferito in un incidente

--------------------------------------------------------------------------------

Un agente della polizia locale di Varese è rimasto ferito gravemente in un incidente stradale avvenuto questa mattina, 12 giugno attorno alle 11. Lo scontro si è verificato all’incrocio fra viale Aguggiari e viale Ippodromo. Sembra che il mezzo su cui stava viaggiando il vigile si sia scontrato con un fuoristrada. Sta di fatto che le condizioni dell’agente sono apparse da subito serie: nell’incidente ha subìto un trauma alla gamba con frattura esposta. Sul posto è subito intervenuta un’automedica e un’ambulanza che ha trasportato l’uomo in codice giallo all’ospedale di Varese. Non è in pericolo di vita.

Martedi 12 Giugno 2007

redazione@varesenews.it

Link to comment
Share on other sites

A volte gli automobilisti sembrano proprio non considerare i motociclisti.

Conosco un sacco di persone vittime di incidenti perchè l'automobilista di turno non ha dato loro

la precedenza. Uscire dagli stop con mezza macchina è operazione che non tiene assolutamente in considerazione chi viaggia su due ruote.

Comunque sono d'accordo che una buona fetta dei motociclisti pensa di essere in pista con Valentino Rossi ogni volta che mette il sedere su di una sella.....

Corny, come tu ben saprai, nella stragrande maggioranza dei casi è assolutamente necessario uscire con quasi mezza macchina dallo stop, altrimenti semplicemente non vedi una mazza. diverso è la mancata osservanza totale dello stop o precedenza (motivo per il quale una ventina di anni fa un mio amico motociclista perse la vita :lol: ).

sono anche assolutamente d'accordo che in giro ci sono tanti automobilisti particolarmente rinco, però...:

Io ho quasi sempre visto moto che sorpassano a destra o in contromano a tutta velocità.. :w00t:

questo post di guinness è innegabimente veritiero. quando stavo a bologna, non c'era lunedì (durante la bella stagione) in cui non sentissi i racconti dei centauri e dei loro record sulla statale della futa, per esempio.

proprio perchè sei a bordo di un mezzo che fa della sua instabilità il suo fascino, dovresti adottare 1000 precauzioni in più, e invece....

sono cmq dell'opinione che i peggiori, in questo senso, siano gli scooteristi e i ciclisti.

Edited by davide
Link to comment
Share on other sites

Corny, come tu ben saprai, nella stragrande maggioranza dei casi è assolutamente necessario uscire con quasi mezza macchina dallo stop, altrimenti semplicemente non vedi una mazza. diverso è la mancata osservanza totale dello stop o precedenza (motivo per il quale una ventina di anni fa un mio amico motociclista perse la vita :D ).

sono anche assolutamente d'accordo che in giro ci sono tanti automobilisti particolarmente rinco, però...:

questo post di guinness è innegabimente veritiero. quando stavo a bologna, non c'era lunedì (durante la bella stagione) in cui non sentissi i racconti dei centauri e dei loro record sulla statale della futa, per esempio.

proprio perchè sei a bordo di un mezzo che fa della sua instabilità il suo fascino, dovresti adottare 1000 precauzioni in più, e invece....

sono cmq dell'opinione che i peggiori, in questo senso, siano gli scooteristi e i ciclisti.

:clap[1]::angry:

Link to comment
Share on other sites

Sui ciclisti siamo tutti d'accordo :D:wub:

Soprattutto quando, da pedone, stai attraversando col verde e loro sfrecciano ugualmente leggiadri e felici, facendoti pelo e contropelo! ;)

Perché i semafori valgono solo per le automobili ovviamente, mica per loro!!

Devono solo aspettare che mi capiti di attraversare la strada con un ombrello! :drool::rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Soprattutto quando, da pedone, stai attraversando col verde e loro sfrecciano ugualmente leggiadri e felici, facendoti pelo e contropelo! :D

Perché i semafori valgono solo per le automobili ovviamente, mica per loro!!

Devono solo aspettare che mi capiti di attraversare la strada con un ombrello! :drool::rolleyes:

oppure che si affianchino in 3 o 4 occupando tutta la corsia e tu povero pirla in auto che devi fare un sorpasso come se al loro posto ci fosse un TIR, e sul Brinzio non è cosa proprio semplicissima...

Link to comment
Share on other sites

:hyper::blush:

Sui ciclisti siamo tutti d'accordo :wub::wub:

Soprattutto quando, da pedone, stai attraversando col verde e loro sfrecciano ugualmente leggiadri e felici, facendoti pelo e contropelo! :lol:

Perché i semafori valgono solo per le automobili ovviamente, mica per loro!!

Devono solo aspettare che mi capiti di attraversare la strada con un ombrello! :lol::spiteful[1]:

oppure che si affianchino in 3 o 4 occupando tutta la corsia e tu povero pirla in auto che devi fare un sorpasso come se al loro posto ci fosse un TIR, e sul Brinzio non è cosa proprio semplicissima...

vedo che non sono l'unico ad "amarli"... :wacko::wacko::lol:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...