Jump to content

dal sito di basketnet


Recommended Posts

Varese. Come sempre, le cose non succedono in un giorno o una notte. Anche qui, vediamo che l'impatto dell'anno scorso si sente ancora. L'anno scorso è stato un disastro. Prendiamo un episodio solo: l'ingaggio di coach Cadeo. Non era adatto per fare il capo allenatore in Serie A. Con questo, si perde la squadra, l'annata, la continuità, i giocatori. E si cambia il coach.

Ruben Magnano ha preso un mano la classica patata bollente. No, peggio. Gli hanno dato in mano le uova rotte e gli hanno chiesto di prendere un po' di Attak e ricomporle. Impossibile, anche per uno con il curriculum di Magnano. Qualche progresso si è visto con Magnano ma è spesso un passo in avanti e un passo indietro. E' così quando si lavora con una struttura non quadrata.

Uno dirà che si può rovesciare una tendenza negativa. Ha ragione. Posso indicare Milano dell'anno scorso. In parte, a ragione. Uno vede Milano dell'anno scorso: nuovi azionisti, nuovo sponsor, nuovo coach, nuovi giocatori e nuovi successi e dice, ''Ecco!''. Dimenticano che, per due

anni prima, Milano ha sofferto, e anche negli anni precedenti.

Varese ha già vissuto una situazione analoga, con la retrocessione in A-2 all'inizio degli anni '90. Infatti, durante il primo anno di Toni Cappellari

come GM, la squadra fu promossa. Cappellari ha cambiato coach: fuori Joe Isaac, dentro Dodo Rusconi. Questo dopo la stagione regolare e prima dei playoffs. Una scossa, sì. Ma è mancata la promozione in A-1.

Ma Cappellari aveva sistemato una cosa: la panchina. Ora, Varese spera di avere fatto altrettanto. Ma, ai tempi, Cappellari e Rusconi sono partiti dall'A-2; Magnano è partito in Serie A. Notevole differenza. Meno tempo per programmare, più aspettative da una piazza esigente. Quindi, quest'anno, Varese sta rimescolando le carte ancora.

Morale della favola. La verità qui è che Cantù e Varese sono due società con palazzi non da 12.000, ma da 4.500. Quindi, meno incassi. Non hanno sponsor di grande calibro. Quindi, budget più limitati. Il tutto vuol dire che devono rischiare sempre, che devono camminare sul filo del rasoio, dove si può anche scivolare a farsi anche male.

---

questa è parte della dichiarazione rilasciata sul sito Basketnet da Dan Peterson, ho tralasciato la parte precedente che riguardava [can't you]

che ne pensate di quanto detto da Dan?

una marea di caXXate o un triste velo di verità?

Link to comment
Share on other sites

(...)

Varese ha già vissuto una situazione analoga, con la retrocessione in A-2 all'inizio degli anni '90. Infatti, durante il primo anno di Toni Cappellari

come GM, la squadra fu promossa. Cappellari ha cambiato coach: fuori Joe Isaac, dentro Dodo Rusconi. Questo dopo la stagione regolare e prima dei playoffs. Una scossa, sì. Ma è mancata la promozione in A-1.

Ma Cappellari aveva sistemato una cosa: la panchina. Ora, Varese spera di avere fatto altrettanto. Ma, ai tempi, Cappellari e Rusconi sono partiti dall'A-2; Magnano è partito in Serie A. Notevole differenza. Meno tempo per programmare, più aspettative da una piazza esigente. Quindi, quest'anno, Varese sta rimescolando le carte ancora.

53690[/snapback]

ma siamo proprio sicuri che Cappellari al primo anno ci riportò in A1... io ricordo diversamente... montecchivranesbrusamarellomasetti e quell'accozzaglia di cerebrolesi non li aveva portati lui?! :rolleyes:

... attendo smentite o conferme ...

Link to comment
Share on other sites

ma siamo proprio sicuri che Cappellari al primo anno ci riportò in A1... io ricordo diversamente... montecchivranesbrusamarellomasetti e quell'accozzaglia di cerebrolesi non li aveva portati lui?!  :lol:

... attendo smentite o conferme ...

53703[/snapback]

:lol: azz...

anche io ho qualche briciola di ricordo contrario a quanto dichiarato da Dan :rolleyes:

... mi hai messo un pò di confusione in testa... mò indaghiamo :lol:

Link to comment
Share on other sites

ma siamo proprio sicuri che Cappellari al primo anno ci riportò in A1... io ricordo diversamente... montecchivranesbrusamarellomasetti e quell'accozzaglia di cerebrolesi non li aveva portati lui?!  :rolleyes:

... attendo smentite o conferme ...

53703[/snapback]

Credo che ricordi male.

Con Cappellari arrivarono Rusconi (non Stefano), Pozzecco, Komazec ed il lancio definitivo di Andrea.

Se non sbaglio Montecchi and company erano legati alla gestione Zanatta.

Link to comment
Share on other sites

Credo che ricordi male.

Con Cappellari arrivarono Rusconi (non Stefano), Pozzecco, Komazec ed il lancio definitivo di Andrea.

Se non sbaglio Montecchi and company erano legati alla gestione Zanatta.

53714[/snapback]

già... forse hai proprio ragione... eppure mi ricordo di cappellari che portava il suo montecchi in squadra... ma forse li collego, PERCHè MI STAVANO SUI COGLIONI TUTTI E DUE! :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Par mi di ricordare che Cappellari fu ingaggiato nel 93/94 al posto di Zanatta e come prima decisione fece togliere i "gloriosi vessilli" perchè non meritavano l'onta dell'A2. Rusconi (Dodo) c'era già dalla fine della stagione precedente dopo una malinconica e poco produttiva stagione di Joe Isaac.

Tony & Dodo portarono avanti un progetto che fece storcere il naso a tutti, all'inizio. Una squadra di giovani senz'arte nè parte, un giovane croato abbandonato come un cane in autostrada dall'olimpiakos, una stagione partita senza i favori del pronostico (eufemismo) che rischiò di collassare nelle prime giornate non proprio brillantissime.

Mi ricordo di una Masnago che fischiava come una locomotiva in Varese-Udine (mi pare) risolto all'ultimo secondo da Biganzoli (mi pare). Polemiche, mugugni, facce buie, "noi siamo Varese e il nostro blasone blabla"..... la Società difese l'allenatore, se ne infischiò delle lamentele e andò avanti per la sua strada.

Da lì partì una clamorosa cavalcata che si concluse 5 anni dopo con..... uno scudetto e diverse stagioni di bel basket e zone nobili della classifica.

Se poi in queste righe volete leggerci un'allegoria (con nota polemica) legata ai giorni nostri, fate pure e non vi sbaglierete.

Link to comment
Share on other sites

"Morale della favola. La verità qui è che Cantù e Varese sono due società con palazzi non da 12.000, ma da 4.500. Quindi, meno incassi. Non hanno sponsor di grande calibro. Quindi, budget più limitati. Il tutto vuol dire che devono rischiare sempre, che devono camminare sul filo del rasoio, dove si può anche scivolare a farsi anche male. "

Con tutto il rispetto per coach Dan, questa morale è proprio una... favola, nel senso che è pura fantasia. In Italia quante società hanno un palazzetto da 12.000 posti? Quante lo riempiono?

Senza dimenticare che Varese vanta una delle medie spettatori più alte della serie A pur considerando il suo "piccolo" palazzetto. Penso che gli incassi siano determinanti solo per pochissime società, diciamo che le due bolognesi sono quelle che traggono maggior vantaggio (prezzi + alti e media spettatori più elevata). Per il resto vedo una certa uniformità.

Più realistico il discorso sullo sponsor, non tanto legato al calibro perchè ritengo Whirlpool un marchio tra i più conosciuti (lo vogliamo paragonare a Navigo.it per fare un esempio?), quanto per il fatto che ci sono un paio di aziende (Mps, Aj) che elargiscono cifre davvero pesanti e fuori mercato.

Io penso che Varese e cantù siano squadre nella media e che per altro non si siano mai considerate dei top team. Gli obiettivi di ambedue le società negli ultimi anni non sono mai stati lo scudetto. Se queste due squadre camminano sul filo del rasoio, allora sono in buona compagnia... con almeno altre 10 squadre!

Link to comment
Share on other sites

Varese. Come sempre, le cose non succedono in un giorno o una notte. Anche qui, vediamo che l'impatto dell'anno scorso si sente ancora. L'anno scorso è stato un disastro. Prendiamo un episodio solo: l'ingaggio di coach Cadeo. Non era adatto per fare il capo allenatore in Serie A. Con questo, si perde la squadra, l'annata, la continuità, i giocatori. E si cambia il coach.

Ruben Magnano ha preso un mano la classica patata bollente. No, peggio. Gli hanno dato in mano le uova rotte e gli hanno chiesto di prendere un po' di Attak e ricomporle. Impossibile, anche per uno con il curriculum di Magnano. Qualche progresso si è visto con Magnano ma è spesso un passo in avanti e un passo indietro. E' così quando si lavora con una struttura non quadrata.

53690[/snapback]

Sul discorso numero spettatori, la penso come Jake, ma su queste righe sono d'accordo con il Coach (come spesso mi succede).

L'intervista di Lunedì di Casti jr mi ha veramente deluso.

Link to comment
Share on other sites

Sul discorso numero spettatori, la penso come Jake, ma su queste righe sono d'accordo con il Coach (come spesso mi succede).

L'intervista di Lunedì di Casti jr mi ha veramente deluso.

53746[/snapback]

Hai ragione, il Casti jr così sfiducia l'ambiente, i giocatori e il tecnico se espone i panni in piazza, io capisco che i tifosi, me compreso, meritano e vogliono delle risposte, ma non sono certo che quelle che ci hanno dato e il modo con cui l'hanno fatto sia giusto, corretto e produttivo.

Edited by the answer
Link to comment
Share on other sites

la continuità di Varese in quest'anno di campionato, è stata :

- 3 passi avanti (vinte contro Avellino,RC, e Climamio)

- 2 indietro (perse contro Roma e Roseto)

- 2 avanti (vinte contro Siena e Biella)

- 2 indietro (perse contro Napoli e Udine AAAARRRRGGHH in casa),

- si riprende con 2 avanti (can't you [quanto ho goduto!!!] e R.E.)

- e porc*** ancora 2 in retromarcia (perse contro CDO e Benetton),

- 1 avanti (vinta contro Livorno)

- 1 dietro frunt(persa contro MilanoMerda)...

la continuità di varese è ipnotica... da questi dati vedo un altalenarsi di passi avanti e indietro tutti a specchio...

per domenica è facile aspettarsi un altro passo avanti contro la Virtus... ma non mi ponuncio nei confronti di teramo...

Link to comment
Share on other sites

Sul discorso numero spettatori, la penso come Jake, ma su queste righe sono d'accordo con il Coach (come spesso mi succede).

L'intervista di Lunedì di Casti jr mi ha veramente deluso.

53746[/snapback]

in linea generale sono d'accordo, anche se il progetto di quest'anno è molto distante per costruzione e tempi da quello dell'anno prima.

ciao

alegg

Link to comment
Share on other sites

Sul discorso numero spettatori, la penso come Jake, ma su queste righe sono d'accordo con il Coach (come spesso mi succede).

L'intervista di Lunedì di Casti jr mi ha veramente deluso.

53746[/snapback]

Spiace dirlo ma è stato molto Inter e poco Juve.

L'allenatore lo puoi o forse lo devi convocare, gli dici quello che devi e ascolti il suo parere.

Ma poi non ne parli con il Pigio oppure non gli permetti di raccontarlo in quel modo.

LO racconti alla Moggi, "va tutto bene, siamo capaci di gestire le cose, stiamo lavorando per miglòiorare".

A fine anno si fanno i conti, magari li hai già fatti e stai già lavorando per il prossimo anno, ma i conti li pubblichi alla fine.

Link to comment
Share on other sites

Spiace dirlo ma è stato molto Inter e poco Juve.

L'allenatore lo puoi o forse lo devi convocare, gli dici quello che devi e ascolti il suo parere.

Ma poi non ne parli con il Pigio oppure non gli permetti di raccontarlo in quel modo.

LO racconti alla Moggi, "va tutto bene, siamo capaci di gestire le cose, stiamo lavorando per miglòiorare".

A fine anno si fanno i conti, magari li hai già fatti e stai già lavorando per il prossimo anno, ma i conti li pubblichi alla fine.

53758[/snapback]

Per cortesia, non mettere mai più contemporaneamente nello stesso post concetti come "Varese" e "Moggi". Ti ringrazio in anticipo.

Link to comment
Share on other sites

Spiace dirlo ma è stato molto Inter e poco Juve.

L'allenatore lo puoi o forse lo devi convocare, gli dici quello che devi e ascolti il suo parere.

Ma poi non ne parli con il Pigio oppure non gli permetti di raccontarlo in quel modo.

LO racconti alla Moggi, "va tutto bene, siamo capaci di gestire le cose, stiamo lavorando per miglòiorare".

A fine anno si fanno i conti, magari li hai già fatti e stai già lavorando per il prossimo anno, ma i conti li pubblichi alla fine.

53758[/snapback]

Straquoto!!!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...