Jump to content

Pigionatti fatti vedere...


Recommended Posts

Ma è possibile parlare di mercato 2006/2007 e di un cambio di allenatore in questo momento importante?????Ma gli devono impedire di scrivere!!!! Parla di Lardo al posto di magnano,di blutenthal spinelli mottola ecc ecc.

Non ho parole,se è giornalismo questo....... :unsure:

Il giudice condanna Howell e Pantalone paga... 17:23 - 7 Marzo 2006

Scritto da La Prealpina

Giornata decisamente brutta per Varese, adesso nona e fuori dai playoff

Le stangate del giudice sportivo sono come acqua sul marmo. Basta sganciare un po' di quattrini, come farà Varese per togliere dagli impicci Rolando Howell che si "becca" una giornata di squalifica. La quale, impone il regolamento, vale 1065 euro di ammenda. Morale, "Pantalone paga" e il giovane americano sarà in campo domenica a Siena. Stesso metro è stato usato per il dominicano di Roseto, vale a dire Martinez che, venerdì sera, con un gancio destro, ha mandato ko De Pol. Che c'entra allora Howell? Il giovane americano di Varese, in panchina, è saltato in campo con aria minacciosa ed è finito nel parapiglia scatenato dallo scomposto avversario. Howell, sveglio in difesa ma ancora balbettante in attacco, nell'occasione s'è fatto cogliere in fallo, e ingenuamente, dagli arbitri: non c'è dubbio, deve ancora maturare. Il giudice sportivo ha pure "cannellato" Fortitudo Bologna e Avellino con due giornate di squalifica che valgono diecimila euro e il resto moneta cadauno per non dar luogo alla pena.

E' stata una giornata molto nervosa, sicuramente non bella per Varese, anzi peggio di così non poteva capitare, ritrovandosi essa sola e soletta al nono posto, due punti sotto Udine, Milano e Virtus Bologna.

E, ora come ora, esclusa dai play off. I quali, restando nell'attualità, sembrano abbastanza lontanucci, dovendo la squadra di Magnano affrontare ancora tutte e tre: a Udine, a Bologna e a Masnago nel derby di ritorno con un meno 17 nei confronti dei friulani e dei milanesi e con uno smilzo più 4 rispetto ai felsinei.

Morale, Varese dovrà vincere tutte e sei le sfide che affronterà a Masnago e farne sue un paio in trasferta, chiamale, se vuoi, imprese per credere verosimilmente in una qualificazione. E' pur vero che tutto può ancora succedere, non foss'altro per quegli imponderabili che, fatalmente, anche per infortuni, devono essere messi in conto. Magnano e i suoi uomini, sin qui, hanno dimostrato di non essere attrezzati per i miracoli, ma non si può non credere in una loro anticipata esclusione, sennò è meglio chiudere bottega sino all'anno prossimo.

I loro limiti potenziali di valore sono chiari, anzi risaputi, almeno per chi non si fece abbindolare dalle mirabilie iniziali di Varese allorquando, avanti di preparazione, diede la birra alle grandi, salvo poi gettare in spazzatura qualche punto prezioso e alla sua portata. Non c'è contraddizione tra le due considerazioni: a Varese, innegabilmente, manca quell'elemento di spessore in più (se non diversi) che altre squadre (in primis le grandi) vantano, tant'è che solo due biancorossi (Collins e Gameti, peraltro mai esplodenti insieme) viaggiano in doppia cifra per media punti a gara, tuttavia gridano ancora vendetta i punti lasciati per strada.

Per obiettività e coerenza, in un raffronto di valori (che non dev'essere odioso) tra Varese e quei club che la precedono in classifica, sfugge però a queste premesse Udine che non è superiore d'organico e costa meno di quello biancorosso.

Colpa del match d'andata, beffardo e sciagurato, quindi di Magnano e dei suoi uomini peggiori in quella e in altre occasioni, note per rimpianti e recriminazioni. I punti gettati sono almeno sei, guarda caso, tanti quanti avrebbero reso alla distanza, con un margine di tranquillità, da qui alla fine della "regular season", una qualificazione sicura.

Dunque, limiti a parte, da tenere sempre sott'occhio per non uscire dal terreno di un realismo sano, restano pecche riprovevoli, riconducibili al tecnico e a quei biancorossi, soldatini di piombo in quelle battaglie possibili ma perse.

Nei giorni scorsi abbiamo fatto risaltare gli attuali 26 punti di Varese, come quanti ne ottenne nell'intero campionato scorso, per dire in quello edizione 1999/2000 (a 16 squadre) e nel successivo, mentre nella stagione 2002/2003 chiuse a 28 punti, qualificandosi ai play off, aperti allora sino al dodicesimo posto.

Varese sta facendo decisamente meglio, in linea con il suo bel progetto d'avvio per quel che la famiglia Castiglioni definisce nuovo ciclo, balzando già all'occhio le prime stime e proprio laddove dovrà intervenire per potenziare convenientemente la squadra.

Già abbiamo suggerito, per non smentirci, Lino Lardo qualora Magnano dovesse lasciare Varese, crediamo allora che, dovendo puntare innanzitutto su un italiano, un elemento come Spinelli -tanto per rendere l'idea -debba essere preso in considerazione e, sotto i tabelloni, un asso come Blutenthal o Mottola dovrà tenere desta l'attenzione dei "mercanti biancorossi" .

Il che non significa chiudere bottega adesso, ci mancherebbe altro, semmai le riflessioni, che suggerisce sin qui una valutazione del campionato biancorosso, devono pizzicare gli attuali effettivi, proprio nel loro orgoglio di giocatori, secondi a nessuno. Basterà? Varese se lo augura, come la sua brontolona ma generosa "piazza" la quale s'attende i play off. Miracoli compresi

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 166
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Tra l altro mottola guadagna 700mila dollari! Pigionatti,guarda che con quei soldi ci paghiamo 3 giocatori del quintetto!

Spinelli????E secondo te napoli ce lo regala???SI prego fate pure prendetelo

Blutenthal??? Certo che viene a varese,mica gli interessa l eurolega o l nba!

Fatti curare pigio,è un consiglio spassionato....

Link to comment
Share on other sites

Spinelli dovrebbe firmare il prolungamento, per quel che ne so.

Blu l'anno prossimo prenderà dal mezzo milione in su.

Mottola potrebbe scendere di molto...

Attenzione che in F non sono molto convinti di Green.. io lo prenderei al volo.

Link to comment
Share on other sites

Olè!

64750[/snapback]

puoi sempre invitarlo a casa tua a giocare alla pleistescion tiù.

btw: Lardo è buono, ma il fatto che tu dia contro a Magnano per il gioco poco spettacolare e poi invochi la sua copia italiana come sostituto è la dimostrazione di quanto tu sia in malafede.

O che parli di un argomento di cui non capisci niente.

O entrambi.

Link to comment
Share on other sites

Olè!

64750[/snapback]

puoi sempre invitarlo a casa tua a giocare alla pleistescion tiù.

btw: Lardo è buono, ma il fatto che tu dia contro a Magnano per il gioco poco spettacolare e poi invochi la sua copia italiana come sostituto è la dimostrazione di quanto tu sia in malafede.

O che parli di un argomento di cui non capisci niente.

O entrambi.

64753[/snapback]

o che semplicemente il buon NicolaVeloce "caldeggi" a prescindere la voce della Prealpina? :(:huh: chissà perchè....... :huh:

Link to comment
Share on other sites

Ma il problema non è qs.; bensì: "conosco solo quelli che hanno giocato in Italia, e quelli consiglio"... :huh:  :huh:

64745[/snapback]

E' proprio questo il punto ... conoscenza del mercato prossima allo zero!!!

Questo fa il paio con i vari Evans, Moltedo, Hoover degli anni scorsi!!!

Non sto seguendo molto il finnico, ma siamo sicuri che l'affare non lo si è fatto noi che non l'abbiamo preso?

Ciao MC

Link to comment
Share on other sites

Il Pigionatti vive nel suo piccolo mondo, che è anche quello di Nick Sveltina, per intenderci...

Già che ci siamo potrebbe fare una bella carrellata degli ottimi giocatori che ci sono nel nostro campionato, tanto i soldi ovviamente non contano...

Naturalmente mai che abbia il nome di un talento emergente da dire, magari anche extra-italia, ma questo è pretendere troppo... Meglio puntare sul sicuro, così dopo si può giocare al massacro...

E allora io punto su Ginobili, così se l'anno prossimo non dovesse arrivare avrei tutto il diritto-dovere di sputare in faccia a chiunque...

Silver, un nome: Tapiro. Fammi sapere...

:huh:

Link to comment
Share on other sites

Magnano e i suoi uomini, sin qui, hanno dimostrato di non essere attrezzati per i miracoli, ma non si può non credere in una loro anticipata esclusione, sennò è meglio chiudere bottega sino all'anno prossimo.

Pigionatti, prima di tutto impara l'italiano, scrivi cxxxxte anche quando scrivi cxxxxte!! :huh:

Basterà? Varese se lo augura, come la sua brontolona ma generosa "piazza" la quale s'attende i play off. Miracoli compresi

Questo parla a nome di tutta Varese, oh, mica fuffa, eh? :huh:

La "brontolona piazza" in realtà mi ha davvero rotto gli ammennicoli!!

Consigli per gli acquisti: vendiamo Pigionatti e compriamo Green con i soldi risparmiati dal suo stipendio. :(

Edited by spiff
Link to comment
Share on other sites

puoi sempre invitarlo a casa tua a giocare alla pleistescion tiù.

btw: Lardo è buono, ma il fatto che tu dia contro a Magnano per il gioco poco spettacolare e poi invochi la sua copia italiana come sostituto è la dimostrazione di quanto tu sia in malafede.

O che parli di un argomento di cui non capisci niente.

O entrambi.

64753[/snapback]

Io voto la 3.

Link to comment
Share on other sites

Meir Tapiro è un buonissimo giocatore. Lo notai in occasione dei Campionati Europei in Svezia, ove fece una 1a partita strepitosa (mi sembra di ricordare 20 punti, 7 assists, 7 palle rubate...!) con la maglia di Israele.

Se ricordo bene, un play-guardia con ottima propensione a rimbalzo, buonissima mano dalla distanza, fisicamente forte; buon assit-man. Però, sempre se ben ricordo, non ha forte propensione a cercare il ferro nell'entrare a canestro: ecco perchè non lo ricordo spesso ai liberi...giocatore prevalentemente perimetrale, eccezion fatta x l'assist...

Prendi però tutto con le pinze! :lol:

Dimenticavo: mi pare abbia vinto il Campionato FRA l'anno scorso...Ste, è un giocatore vincente...!!! :huh::blink::huh::(

Edited by Silver Surfer
Link to comment
Share on other sites

Meir Tapiro è un buonissimo giocatore. Lo notai in occasione dei Campionati Europei in Svezia, ove fece una 1a partita strepitosa (mi sembra di ricordare 20 punti, 7 assists, 7 palle rubate...!) con la maglia di Israele.

Se ricordo bene, un play-guardia con ottima propensione a rimbalzo, buonissima mano dalla distanza, fisicamente forte; buon assit-man.

Tutto bello, però ve lo immaginate quanti sfottò dovremmo subire se ci presentassimo con questo giocatore in squadra?

tapiro.jpg

Link to comment
Share on other sites

L'Hapoel è in mano ad un billionario russo di origini ebraiche. Impossible is nothing, però...diciamo che a qs.punto non ne varrebbe la pena. IMHO.

64794[/snapback]

mi scusi, mastro S.S. :o:blink::huh:

come mai sottolinea le origini di questo magnate russo!?

ha una rilevanza specifica o è così pour parlér?

sa... io per molto meno :D ne ho passate delle belle...

i miei omaggi.

:P

Link to comment
Share on other sites

Nn soffrendo di dissensi preventivi alcune cose vanno dette per amore di verità:

-il mercato dà per certo che Magnano nn rimarrà a Varese, e Lardo invece di Sacripanti sarebbe un bel segnale quantomeno di continuità.

-il mercato dice che Spinelli nn è contento del suo scarso utilizzo e che soltanto l'eurolega oltre ad un ricco adeguamento contrattuale potrebbe convincerlo a rimanere.

-il mercato dice che Mottola vorrebbe lasciare la Dinamo Mosca e che gli stessi moscoviti vorrebbero rinunciare alle sue prestazioni, e questo sarà possibile solo dopo aver ridotto di molto il suo ricco contratto.

Un buon giornalista raccogliendo queste voci ha il dovere di riportarle, perchè il mercato di fatto comincia a Marzo....e tutto questo per nn leggere poi che Treviso c'ha soffiato Mordente, cosa che il mercato assolutamente nn diceva.

Link to comment
Share on other sites

mi scusi, mastro S.S.    :huh:  :D  :blink:

come mai sottolinea le origini di questo magnate russo!?

ha una rilevanza specifica o è così pour parlér?

Forse perchè si parla di una squadra israeliana?

mica c'è in giro un miliardario russo di origini prealpine?

Link to comment
Share on other sites

Forse perchè si parla di una squadra israeliana?

...

64805[/snapback]

ESATTO!!! Assolutamente. Dirò di più: volevo sottolineare la continuità che potrebbe dare il magnate alla squadra che dirige, a differenza di altri che invece stanno sfruttando lo sport x riciclaggio e riconquistata verginità a scopi politici. Infatti ha già posto le basi x un nuovo palazzeto a Gerusalemme veramente fantastico...se non sbaglio da minimo 10000 posti...e privato, di proprietà sua e della Società Hapoel Gerusalemme... :D

Edited by Silver Surfer
Link to comment
Share on other sites

-il mercato dà per certo che Magnano nn rimarrà a Varese, e Lardo invece di Sacripanti sarebbe un bel segnale quantomeno di continuità.

Sergio vuota il sacco!! :huh:

Che vor dì "il mercato"??

Puoi essere più preciso o rischi di smascherare il tuo informatore..? :D

Ruben non vuole più restare? O è la Società...o tutt'e due... :blink:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...