Jump to content

Varese - Roma 75-67


Mrsic84
 Share

Recommended Posts

Trofeo Dream Team: Varese - Roma 75-67

Trofeo Dream Team, semifinale

Whirlpool Varese - Lottomatica Roma 75-67 (19-14; 29-29; 45-50)

Varese: Capin 7, Hafnar 3, Howell 13, Holland 6, De Pol 3, Galanda 17, Keys 8, Carter 13, Fernandez 5, Genovese ne, Antonelli ne, Gergati ne. All. Magnano

Roma: Giachetti 1, Ilievski 7, Hawkins 16, Tonolli 4, Righetti 5, Bodiroga 12, Mavrokefalidis 6, Cinciarini ne, Moiso 4, Garri 11, Marmarinos

^_^

Link to comment
Share on other sites

vista la partita a busto. vinciamo grazie a un parziale finale di 19 a 2 in un clima da corrida, dopo un tecnico fischiato a fernandez. comunque partita vera con difese aggressive, a volte anche troppo. il finale positivo offusca due quarti centrali piuttosto aridi, specie in attacco, in cui roma è stata spesso in controllo. sul mio personalissimo cartellino: un + ai cinque che hanno chiuso la partita (hafnar, carter, galanda, depol, capin), un + a howell per il 9 su 12 ai liberi, un - a keys. gli altri così così. nel complesso ho visto poca fluidità in attacco, qualche tiepido accenno di corsa e difesa bella tosta. ma verranno forumisti più tecnici a spiegarvi il perché e il per come della partita.

Link to comment
Share on other sites

Fondamentalmente concordo.

Veramente ottimo Howell nel 1° quarto. Nell'ultimo quarto a pochi minuti dalla fine ci ritroviamo sotto di 9-10 punti dopo una quasi-rissa tra Garri/Fernandez per gioco duro, e nervosismo dettato anche da continui falli non fischiati a Giachetti e Bodiroga. A qs.punto Varese entra in rimonta grazie a...un quintetto "atipico"!

Ovvero: fuori Keys-Holland-Howell, e dentro Capin-DePol-Galanda. Risultato: recupero del margine e noi avanti alla fine di qualche punticino...

Holland mostra talento setoso e movimenti felini, ma visione di campo/gioco di squadra/difesa... veramente scarse!;

Keys inferiore oggi a Capin, però ambedue NON hanno nel passaggio smarcante il loro punto di forza;

Howell miglioratissimo ai liberi (finalmente tirati con tecnica similare tra uno e l'altro...) ed anche in alcuni movimenti, ma va ancora a canestro TROPPO molle, IMHO;

DePol in forma fisica smagliante, e determinazione da vendere;

Hafnar ancora arruginito, sopratt. nel tiro da fuori, però ha messo quello del sorpasso ad 1' dalla fine;

Galanda ottimo, seppur con ancora qualche errore di troppo;

Carter grande grinta, anche se non ha azzeccato granchè nel tiro da fuori.

Roma ha mostrato una ottima difesa, anche se molto sporca. Varese deve ancora migliorare, ma qualche buona cosa è già stata mostrata. Avanti così. Domani contro la Stella Rossa sarà già molto dura. Sono curioso di vedere Howell vs. Popovic, i ns. playmakers contro Stefanov e Radjvojiovic, ed Holland vs. Gurovic. Ai posteri...Time will Tell! ^_^

Edited by Silver Surfer
Link to comment
Share on other sites

Domani contro la Stella Rossa sarà già molto dura. Sono curioso di vedere Howell vs. Popovic, i ns. playmakers contro Stefanov e Radjvojiovic, ed Holland vs. Gurovic. Ai posteri...Time will Tell!

Molto interessante domani, peccato non poterla vedere. Stefanov davvero un gradino sopra a tutti gli altri play (veri e finti) visti stasera. Si era parlato di un interessamento di Varese ,ma costava troppo. E' così? Popovic notevole in attacco, anche se all'inizio ha subito Blair in difesa. Per concludere il giudizio sulla serata, ho visto Milano piuttosto malino. Gallinari, in compenso, mi è piaciuto.

Link to comment
Share on other sites

solo 2 parole perchè torno adesso e sono bollito:

dopo un primo quarto in cui Varese corre spesso e volentieri, Repesa decide di approfittare del maggior peso della propria squadra e di due arbitri (nemmeno tre... ) facilmente condizionabili, buttando la partita sul piano fisico. Giocando con le mani addosso, Varese non riesce a correre e ad andare facilmente a canestro, anche perchè non è in grado di aprire la scatola dalla linea da tre punti (5 tiri da tre piedi per terra costruiti dai penetra e scarica di Keys si spengono sul ferro).

Se l'attacco non produce punti, la difesa riesce però a limitare i danni, e Roma non va mai in doppia cifra di vantaggio.

Nell'utimo quarto qualche porcheria di troppo di Giachetti e Mikrocefails fanno saltar la mosca al naso a Fernandez, che a metà del periodo traccia una linea ideale per terra che significa "noi da qui non arretriamo".

E la squadra lo segue.

Incominciano a volare mazzate vere, Gaby viene sanzionato di uno sfondamento inesistente e di un tecnico per proteste, ma da qul punto in poi cala la notte per la Lottomatica: la pressione varesina diventa asfissiante, Galanda sale clamorosamente di colpi sia in attacco (sfoderando anche un paio di giocate in post molto ben auguranti) che - assieme a De Pol e Carter - in difesa.

L'americano (idolo subito) e Jack firmano il parzialone finale e la prima vittoria in una partita di intensità "vera", contro una squadra con stazza da Eurolega.

Buona gestione di Capin negli ultimi minuti, anche se non sempre è disinvolto contro le mani addosso di Ilievski.

Non concordo sul "meno" dato a Keys: pur non essendo brillante come in altre apparizioni biancorosse, non è stato condizionante in negativo per la squadra (ha costruito diversi buoni tiri per i compagni, che non sempre però hanno monetizzato).

(alla faccia delle due parole)

Link to comment
Share on other sites

Vittoria di cuore ed attributi, m'è piaciuto il cercare Rolando con insistenza nel primo tempo, ha caricato di falli gli avversari (Moiso che l'aveva uccellato nella prma azione della partita, è finito a scaldar a lungo il pino), messo parecchi liberi e difeso "dinamicamente" a modo suo, peccato gli prendano le misure alla distanza e nel secondo periodo non sia più così incisivo.

Sensazioni positive dalla cabina di regia, meglio dell'anno scorso, curioso di vederli contro Stefanov, immenso contro Millano.

Holand: dà la sensazione di poter spaccare il mondo ma alla fine...visto cercare spesso (troppo?) l'uno contro uno, Reggie Theus l'abbiamo avuto nel secolo scorso...una bella sfida per Magnano che gli dà fiducia, lo incoraggia, gli dà lezioni private quando lo toglie dal campo, da lui passa una larga fetta del successo della prossima stagione.

Carter: bene, abbiamo una guardia, non un fuoriclasse ma uno diligente, grintoso, capace di fare decentemente di tutto un pò, benvenuto.

Hafnar: guerriero, visto anche portar palla, molti mattoncini per la vittoria finale li ha portati lui.

Fernandez: tanto fisico ed una bella tripla poi, quando il gioco si fa duro...gli fischiano fallo + tecnico su un'entrata di forza tipicamente sua, qualcosa scatta e gira la partita, centurione.

Infine Galanda: primo tempo sofferente, poco va per il suo verso, ma nella ripresa è un'altra storia, colpisce da fuori e da sotto, le prende e le da di santa ragione, bentornato Jek.

Stasera clienti difficili, qualche fuoriclasse (Thomas impressionante iersera + Popovic + Gurovic + Stefanov) e Sakota in panchina, sono proprio curioso.

Link to comment
Share on other sites

Beh, come si é spesso detto...il precampionato non significa niente, ma é sempre meglio vincere che perdere!

Grazie a Leasir che mi ha mandato un SMS per dirmi della vittoria.

Solo guardando i tabellini, cos'altro potrei fare da qui, balza all'occhio la migliore distribuzione dei punti rispetto all'anno scorso. Ci sono evidentemente dei leader ma penso abbiamo aumentato il numero di opzioni reali in attacco, speriamo.

Chiudo dicendo che se condivido il teorema che sará Holland a decidere fino a dove potremo spingerci, al tempo stesso credo che un Howell che fa il 75% ai liberi ci regala un'opzione fondamentale particolarmente nei momenti caldi della partita.

Leasir, ovviamente mi aspetto un SMS anche dopo stasera!!

Link to comment
Share on other sites

solo 2 parole perchè torno adesso e sono bollito:

dopo un primo quarto in cui Varese corre spesso e volentieri, Repesa decide di approfittare del maggior peso della propria squadra e di due arbitri (nemmeno tre... ) facilmente condizionabili, buttando la partita sul piano fisico. Giocando con le mani addosso, Varese non riesce a correre e ad andare facilmente a canestro, anche perchè non è in grado di aprire la scatola dalla linea da tre punti (5 tiri da tre piedi per terra costruiti dai penetra e scarica di Keys si spengono sul ferro).

Se l'attacco non produce punti, la difesa riesce però a limitare i danni, e Roma non va mai in doppia cifra di vantaggio.

Nell'utimo quarto qualche porcheria di troppo di Giachetti e Mikrocefails fanno saltar la mosca al naso a Fernandez, che a metà del periodo traccia una linea ideale per terra che significa "noi da qui non arretriamo".

E la squadra lo segue.

Incominciano a volare mazzate vere, Gaby viene sanzionato di uno sfondamento inesistente e di un tecnico per proteste, ma da qul punto in poi cala la notte per la Lottomatica: la pressione varesina diventa asfissiante, Galanda sale clamorosamente di colpi sia in attacco (sfoderando anche un paio di giocate in post molto ben auguranti) che - assieme a De Pol e Carter - in difesa.

L'americano (idolo subito) e Jack firmano il parzialone finale e la prima vittoria in una partita di intensità "vera", contro una squadra con stazza da Eurolega.

Buona gestione di Capin negli ultimi minuti, anche se non sempre è disinvolto contro le mani addosso di Ilievski.

Non concordo sul "meno" dato a Keys: pur non essendo brillante come in altre apparizioni biancorosse, non è stato condizionante in negativo per la squadra (ha costruito diversi buoni tiri per i compagni, che non sempre però hanno monetizzato).

(alla faccia delle due parole)

Due notazioni di puro colore locale...

1 - Questione arbitri: coppia assortita tra B1 e B2, assenti quelli di serie A per concomitanza del raduno stagionale precampionato in programma fino a stasera a Montecatini.

2 - Il greco: pare e dico pare che la traduzione italica del nome "Mavrokefalidis" sia letteralmente "Macrocefalo". Sembra uno scherzo, ma non lo è...

Link to comment
Share on other sites

ragazzi, tralasciando le disquisizioni tecniche, che lascio ai più esperti di me, posso dire che finalmente abbiamo mostrato di avere gli attributi, e questo per ora mi basta

IMHO abbiamo una bella squadra, una panchina lunga e il killer instinct che tanto bramavamo...e in questo, come ho detto ieri sera a qualche assiduo forumista presente in quel di Busto, a mio parere ha peso l'acquisto di Capin, che avrà molti difetti ma da buono slavo ha la faccia tosta di ammazzare la partita dopo 38 minuti senza guizzi, cosa che con tutto il rispetto il suo collega Keys non ha mostrato e ne è prova il fatto che fosse in panca (assieme a Holland e Howell) nel momento topico della gara

li aspetto al varco questa sera con la Crvena Zvezda...

Link to comment
Share on other sites

Ah dimenticavo un paio di cosette:

I tifosi di Varese si sentivano, quelli di Milano no, far baccano ed incitare certo non guasta.

Repesa m'ha indispettito anche stavolta o meglio, la sensazione esatta è irreperibile su Garzanti e Zingarelli, forse è politically incorrect.

Mia nota a margine...guardiamo quel che facciamo noi...e freghiamocene di quello che fanno gli altri..siano milanesi, canturini o polacchi.

Link to comment
Share on other sites

Due notazioni di puro colore locale...

1 - Questione arbitri: coppia assortita tra B1 e B2, assenti quelli di serie A per concomitanza del raduno stagionale precampionato in programma fino a stasera a Montecatini.

Beh, Giesse, a parte il raduno, se in serie A di arbitri ne abbiamo 3 perchè averne solo 2 ieri sera? Alla fine abbiamo visto una partita vergognosa sotto il profilo tecnico con una difesa mani addosso e via che nemmeno in D vedi.... ok, serve anche questo per crescere, ma a me pare la classica italica approssimazione, è stato organizzato un bel torneo e poi roviniamo lo spettacolo con 4 grigi insufficienti come numero e inadeguati allo scopo (premetto che per esempio Isimbaldi l'ho già avuto più volte come arbitro ed è un buon arbitro, ma forse ieri era un pò ai limti di categoria).

A un certo punto ho seguito un taglio di Carter sotto canestro con un placcaggio di Giachetti degno del miglior John Lomu ai tempi degli all blacks.... mah......

Link to comment
Share on other sites

2 - Il greco: pare e dico pare che la traduzione italica del nome "Mavrokefalidis" sia letteralmente "Macrocefalo". Sembra uno scherzo, ma non lo è...

la traduzione precisa è TestaScura (o Nera). Anche se l'altra gli starebbe meglio ;) Scherzi a parte il greco è da rivedere, qualche movimento c'è e anche la mano. Sul resto non so.

Edited by marcabudavari
Link to comment
Share on other sites

Il greco è un ottimo giocatore...detto questo Roma in precampionato, pur rimaneggiata, ha battuto Treviso Napoli Milano. Questo per dire che se cercavamo un test attendibile, quello di ieri sicuramente lo è stato.

Holland: lo abbiamo già detto nn conosce il basket e dovrà esser bravo Magnano a nn pretendere da lui cose che sono fuori dalla sua mentalità.

Capin-Keys: io nn li metterei in concorrenza in quanto ritengo Capin buonissimo nel suo ruolo di cambio del play titolare, giocatore che - come se nn ricordo male ha detto Leasir - può ammazzare la partita con il suo talento soprattutto partendo dalla panca.

Edited by sertar
Link to comment
Share on other sites

Beh, Giesse, a parte il raduno, se in serie A di arbitri ne abbiamo 3 perchè averne solo 2 ieri sera? Alla fine abbiamo visto una partita vergognosa sotto il profilo tecnico con una difesa mani addosso e via che nemmeno in D vedi.... ok, serve anche questo per crescere, ma a me pare la classica italica approssimazione, è stato organizzato un bel torneo e poi roviniamo lo spettacolo con 4 grigi insufficienti come numero e inadeguati allo scopo (premetto che per esempio Isimbaldi l'ho già avuto più volte come arbitro ed è un buon arbitro, ma forse ieri era un pò ai limti di categoria).

A un certo punto ho seguito un taglio di Carter sotto canestro con un placcaggio di Giachetti degno del miglior John Lomu ai tempi degli all blacks.... mah......

Perchè 2 e non 3?

Semplice. Perchè gli arbitri dalla B1 in giù non sono in grado di fischiare in "triplo", non conoscendone meccanismi e posizionamenti.

Link to comment
Share on other sites

Il greco è un ottimo giocatore...

Il problema è: ottimo in cosa? Visto così, deve fare ancora tanta strada.

Holland: lo abbiamo già detto nn conosce il basket e dovrà esser bravo Magnano a nn pretendere da lui cose che sono fuori dalla sua mentalità.

Cioè? Siamo precisi: non conosce il basket di squadra, anche se ieri, in situazioni complicate, ha cavato fuori un paio di invenzioni non da poco, che dicono che può stare in un contesto organizzato.

E non cominciamo a menarla con Magnano, perchè gli ha fatto gestire una marea di possessi come voleva lui, 1c1 liberandogli il lato o tenendogli lì solo il bloccante: adesso sta a Holland capire che dopo il quinto palleggio e l'ottava finta, se non c'è un tiro decente è meglio giocarla. E lasciare che il pallone torni da lui con la difesa sbilanciata sull'altro lato, non lì ad aspettarlo.

Link to comment
Share on other sites

Domani contro la Stella Rossa sarà già molto dura. Sono curioso di vedere Howell vs. Popovic, i ns. playmakers contro Stefanov e Radjvojiovic, ed Holland vs. Gurovic. Ai posteri...Time will Tell! ;)

stasera mi piacerebbe davvero venire a vedere la partita...di biglietti nn ce ne sono più vero??

nel caso alla televisione fanno vedere qualcosa???

danke..

Link to comment
Share on other sites

Cioè? Siamo precisi: non conosce il basket di squadra, anche se ieri, in situazioni complicate, ha cavato fuori un paio di invenzioni non da poco, che dicono che può stare in un contesto organizzato.

E non cominciamo a menarla con Magnano, perchè gli ha fatto gestire una marea di possessi come voleva lui, 1c1 liberandogli il lato o tenendogli lì solo il bloccante: adesso sta a Holland capire che dopo il quinto palleggio e l'ottava finta, se non c'è un tiro decente è meglio giocarla. E lasciare che il pallone torni da lui con la difesa sbilanciata sull'altro lato, non lì ad aspettarlo.

Concordo.

Da queste prime due partite che ho visto, sembra che Holland abbia molta libertà di azione, deve solo imparare a gestire le scelte.

Giudizio sulla partita di ieri.

Difesa: aggressiva sulle linee di passaggio, pressante sui portatori di palla. Si sbagliano ancora alcune rotazioni. Ma quando l'attacco fatica e gli avversari spingono, è dalla difesa che riusciamo a trarre la forza per stare in piedi, ed è sempre dalla difesa che creiamo le condizioni per il 16-0 finale. Il nostro Killer instinct deve nascere da qui.

Attacco: bisogna registrare qualcosa nella circolazione di palla a difesa schierata e migliorare le percentuali da 3, ma in campo abbiamo sempre 3/4 giocatori che sanno passare e in grado di creare/cercare diverse soluzioni per andare a canestro.

Si cerca il contropiede non appena sia possibile grazie anche a due play che sanno portare palla e guardano la disposizione dei compagni e non dove vanno le proprie caviglie....

Giudizio dopo due partite.

Non è una squadra di talento, sembra una squadra da battaglia.

Rispetto all'anno scorso abbiamo due play che sanno palleggiare e guardano il gioco, una guardia che lotta, si prende i tiri da fuori ma sa anche mettere palla a terra, un'ala in grado di sostenere l'1vs1, un'ala-pivot in grado di cercare il canestro sia da sotto che da fuori. Soffriamo (mi sembra) ancora a rimbalzo.

Quello che mi piace di più però, è la buona capacità/disposizione al passaggio di quasi tutti i nostri effettivi e l'arresto e tiro presente nelle corde di qualche giocatore. Armi che, insieme alla difesa, permettono di fare strada...

La Stella Rossa di stasera sarà un test più impegnativo, insieme al Khimky ci darà un'idea della misura di questo Varese.

Ma credo di poter dire sin da ora, che siamo migliorati parecchio rispetto al 2005/2006 e che Magnano abbia effettivamente una squadra con le caratteristiche che lui vuole.

Quello che poi sarà, sarà..........

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...