Jump to content

ah però il Fontana...


Recommended Posts

Mi tornano in mente le parole di mio padre quando mi dice che nella prima repubblica il sindaco prendeva (parlo approssimativamente di fine 80 - primi anni 90) 1.800.000 lire al mese: cioè le attuali 900 euro.

Non so se più o meno - attualizzando - delle attuali 6900 euro, ma non penso :ph34r:^_^ .

Comunque per paragone, in quegli anni un impiegato medio prendeva 1.000.000-1.200.000 lire.

Edited by Lucaweb
Link to comment
Share on other sites

Mi tornano in mente le parole di mio padre quando mi dice che nella prima repubblica il sindaco prendeva (parlo approssimativamente di fine 80 - primi anni 90) 1.800.000 lire al mese: cioè le attuali 900 euro.

Non so se più o meno - attualizzando - delle attuali 6900 euro, ma non penso.

Comunque per paragone, in quegli anni un impiegato medio prendeva 1.000.000-1.200.000 lire.

Nell'articolo si parla di stipendi LORDI , tu fai riferimento a cifre NETTE .

Link to comment
Share on other sites

Sí...ma non credo che un impiegato medio oggi prenda 6000 euro LORDI.

Fermo restando che nessun medico ha ordinato a Fontana di prendersi l'ingombro d'amministrare Varese, non credo neppure: 1) che un impiegato medio abbia, nella settimana, le responsabiltà che il buon Attilio si smazza in una sola riunione di Giunta; 2) che un impiegato medio abbia trascurato, per fare l'impiegato, un'avviata attività libero professionale che, probabilmente, il netto di quello stipendio lo rendeva in una settimana.

Edited by Dragonheart
Link to comment
Share on other sites

Sí...ma non credo che un impiegato medio oggi prenda 6000 euro LORDI.

A meno che non abbia una aliquota IRPEF dello 80%.

^_^

Lucaweb faceva il rapporto tra retribuzione di sindaco ed impiegato agli inizi degli anni novanta.

Il rapporto era , grossomodo , 2 / 1.

Oggi non credo sia esageratamente dissimile .

Link to comment
Share on other sites

Fermo restando che nessun medico ha ordinato a Fontana di prendersi l'ingombro d'amministrare Varese, non credo neppure: 1) che un impiegato medio abbia, nella settimana, le responsabiltà che il buon Attilio si smazza in una sola riunione di Giunta; 2) che un impiegato medio abbia trascurato, per fare l'impiegato, un'avviata attività libero professionale che, probabilmente, il netto di quello stipendio lo rendeva in una settimana.

Il confronto con l'impiegato era solo per dare un' idea degli stipendi in epoche assimilabili, non certo per paragonare responsabilità, competenze o quant'altro.

Peraltro, come sottolinei, Fontana aveva/ha altra attività che certamente gli rende bene e che lo fa apparire più "distaccato" dal discorso retributivo.

Ciò non toglie, rimanendo strettamente alla retribuzione della carica, che la situazione appare decisamente cambiata a favore di chi in un modo o nell'altro fa politica.

Edited by Lucaweb
Link to comment
Share on other sites

Io non scandalizzo nè mi scandalizzerò mai per uno stipendio di un politico, sindaco o parlamentare che sia, perchè gestisce la res pubblica. Per me è l'impiego più importante che si possa avere in una Comunità.

Mi scandalizzo invece quando fa male le cose che dovrebbe fare o, peggio, approfitta del suo incarico per favorire se stesso o i propri "clientes" ............................................

Link to comment
Share on other sites

Io non scandalizzo nè mi scandalizzerò mai per uno stipendio di un politico, sindaco o parlamentare che sia, perchè gestisce la res pubblica. Per me è l'impiego più importante che si possa avere in una Comunità.

Mi scandalizzo invece quando fa male le cose che dovrebbe fare o, peggio, approfitta del suo incarico per favorire se stesso o i propri "clientes" ............................................

Io non scinderei le due cose: se il politico approfitta della sua posizione, ogni stipendio mi pare ingiustificato.

La politica va retribuita senza eccessi, perchè altrimenti diventa un punto d'arrivo per il singolo.

Link to comment
Share on other sites

Io non scinderei le due cose: se il politico approfitta della sua posizione, ogni stipendio mi pare ingiustificato.

La politica va retribuita senza eccessi, perchè altrimenti diventa un punto d'arrivo per il singolo.

Quello che tu scrivi, Luca; è senz'altro quotabile, però pensiamo anche al fatto che 6854 euro lordi saranno si e no... 4000 netti? Come diceva il buon Dragon... a parte il caso Fontana che se tornasse a fare il suo lavoro quei soldi li farebbe in una settimana.... io non penso che per governare una città di 82000 persone 6854 euro lordi siano uno sproposito, anzi, ci sono manager di aziende (tante nel varesotto) che guadagnano molto di più, non trovi? E considera che un'azienda è un'azienda, un impegno pubbilco è molto di più...

Una curiosità: ogni mese un varesotto paga al suo sindaco 0,0835 euro lordi........

Link to comment
Share on other sites

Quello che tu scrivi, Luca; è senz'altro quotabile, però pensiamo anche al fatto che 6854 euro lordi saranno si e no... 4000 netti? Come diceva il buon Dragon... a parte il caso Fontana che se tornasse a fare il suo lavoro quei soldi li farebbe in una settimana.... io non penso che per governare una città di 82000 persone 6854 euro lordi siano uno sproposito, anzi, ci sono manager di aziende (tante nel varesotto) che guadagnano molto di più, non trovi? E considera che un'azienda è un'azienda, un impegno pubbilco è molto di più...

Una curiosità: ogni mese un varesotto paga al suo sindaco 0,0835 euro lordi........

Concordo...

....stavo cercando di ampliare il discorso e scollegarmi dal sindaco varesino, cercando di vedere anche tante altre cariche più o meno necessarie, più o meno importanti, che sembrano moltiplicarsi ogni giorno di più, che appaiono come punto d'arrivo di varie persone che sembrano avere una visione della politica non proprio limpidissima.

Link to comment
Share on other sites

Fermo restando che nessun medico ha ordinato a Fontana di prendersi l'ingombro d'amministrare Varese, non credo neppure: 1) che un impiegato medio abbia, nella settimana, le responsabiltà che il buon Attilio si smazza in una sola riunione di Giunta; 2) che un impiegato medio abbia trascurato, per fare l'impiegato, un'avviata attività libero professionale che, probabilmente, il netto di quello stipendio lo rendeva in una settimana.

Per caritá, Giulio...era solo una constatazione di contabilitá fiscale.

Per il resto non posso che quotarti: chi decide cosa dovrebbe prendere un sindaco di una cittá come Varese...o Milano? Non certo noi, altrimenti diremmo che dovrebbero lavorare gratis, anzi nel caso della Moratti visto che é ricca di famiglia (acquisita) potrebbe pure versare un obolo.

MA lo stipendio deve essere commisurato alle responsbailitá e quindi ci possono anche stare le cifre che abbiamo sentito.

Poi, se uno riesce anche a meritarsela...tanto meglio. :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Mah....sapete che questa storia dello stipendio legato alla responsabilità io faccio fatica ad accettarla?

Non capisco perché chi si ammazza di turni in fonderia debba prendere meno di un terzo dello stipendio del nostro primo cittadino.

Non lo dico con vis polemica o animato da chissà quali ideologie, credetemi.

Capisco anche l'esigenza di (cercare di) garantire l'incorruttibilità con uno stipendio congruo, ma anche questa intenzione mi pare sia stata ampiamente disattesa.

Così, pensieri liberi buttati su un forum in una mattina di fine gennaio.... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Mah....sapete che questa storia dello stipendio legato alla responsabilità io faccio fatica ad accettarla?

Non capisco perché chi si ammazza di turni in fonderia debba prendere meno di un terzo dello stipendio del nostro primo cittadino.

Non lo dico con vis polemica o animato da chissà quali ideologie, credetemi.

Capisco anche l'esigenza di (cercare di) garantire l'incorruttibilità con uno stipendio congruo, ma anche questa intenzione mi pare sia stata ampiamente disattesa.

Così, pensieri liberi buttati su un forum in una mattina di fine gennaio.... :(

Ci sono alcuni aspetti molto basici che proveró a spiegarti, ma prima cominciamo a cambiare un po' la nomenclatura: non stipendio legato alla responsabilitá, ma stipendio legato alla competenza.

Quante persone possono svolgere il lavoro in fonderia? Tra i vari fattori, sicuramente incide molto il livello di specializzazione. Piú basso é, piú persone sono in grado di soddisfare i requisiti...piú basso lo stipendio.

Domanda-offerta. In questo caso l'offerta é la minima in grado di soddisfare una base adeguata di lavoratori potenziali, spesso funzione del costo della vita e basta.

Sindaco di Varese. In questo caso, il numero di persone in grado di soffisfare i requisiti della "Job description" diminuisce. Effetto della complessitá tecnica e politica del compito, ma anche della dimensione del comune. Un conto é amministrare Milano, un conto Varese, un conto Luvinate.

Essendo il "talent pool" alquanto ridotto é necessario rendere la posizione anche appetibile in termini economici. Parliamoci chiaro: che un libero professionista o un manager di comprovata esperienza, ma anche un comune cittadino con posto di lavoro fisso, rinuncino alle proprie entrate per mettersi a disposizione della comunitá é cosa che va opportunamente ricompensata. Per correttezza, ma anche a garanzia di quella "dedication" che é auspicabile.

Cioé: il sindaco di Marzio (che conosco e saluto "Ti ricordi quando sei finito in deposito col treno perche' ti eri addormentato?") puó, e per forza deve, avere un lavoro al di fuori della sua carica pubblica. Il suo mandato difficilmente lo assorbirá a tal punto da compromettere il suo lavoro "diurno". Il sindaco di Varese (che non conosco ma saluto "Te set propri brüt!!) ha compito preciso di dedicarsi alla cittá giardino da quando il cervello si sveglia a quando si ri-addormenta (poco importa se ció per Fumagalli si traducesse in circa un'ora, tra altro passata al bar.).

Un mandato intero durante il quale mettee da parte la propria occupazione é un lasso di tempo che potrebbe impattare il business oltre il semplice guadagno mensile medio.

Spero di aver ribadito l'ovvio con sufficiente brio.

Vostro.

P.

Edited by Ponchiaz
Link to comment
Share on other sites

Ci sono alcuni aspetti molto basici che proveró a spiegarti, ma prima cominciamo a cambiare un po' la nomenclatura: non stipendio legato alla responsabilitá, ma stipendio legato alla competenza.

Quante persone possono svolgere il lavoro in fonderia? Tra i vari fattori, sicuramente incide molto il livello di specializzazione. Piú basso é, piú persone sono in grado di soddisfare i requisiti...piú basso lo stipendio.

Domanda-offerta. In questo caso l'offerta é la minima in grado di soddisfare una base adeguata di lavoratori potenziali, spesso funzione del costo della vita e basta.

Sindaco di Varese. In questo caso, il numero di persone in grado di soffisfare i requisiti della "Job description" diminuisce. Effetto della complessitá tecnica e politica del compito, ma anche della dimensione del comune. Un conto é amministrare Milano, un conto Varese, un conto Luvinate.

Essendo il "talent pool" alquanto ridotto é necessario rendere la posizione anche appetibile in termini economici. Parliamoci chiaro: che un libero professionista o un manager di comprovata esperienza, ma anche un comune cittadino con posto di lavoro fisso, rinuncino alle proprie entrate per mettersi a disposizione della comunitá é cosa che va opportunamente ricompensata. Per correttezza, ma anche a garanzia di quella "dedication" che é auspicabile.

Cioé: il sindaco di Marzio (che conosco e saluto "Ti ricordi quando sei finito in deposito col treno perche' ti eri addormentato?") puó, e per forza deve, avere un lavoro al di fuori della sua carica pubblica. Il suo mandato difficilmente lo assorbirá a tal punto da compromettere il suo lavoro "diurno". Il sindaco di Varese (che non conosco ma saluto "Te set propri brüt!!) ha compito preciso di dedicarsi alla cittá giardino da quando il cervello si sveglia a quando si ri-addormenta (poco importa se ció per Fumagalli si traducesse in circa un'ora, tra altro passata al bar.).

Un mandato intero durante il quale mettee da parte la propria occupazione é un lasso di tempo che potrebbe impattare il business oltre il semplice guadagno mensile medio.

Spero di aver ribadito l'ovvio con sufficiente brio.

Vostro.

P.

Quindi, dobbiamo dedurre che lo stipendio è per lo meno congruo (lo penso anche io) e che negli ultimi anni abbiamo (voi) completamente sbagliato la scelta del candidato fra quanti hanno mandato il CV all'ufficio candidature.

Voglio la testa del capo delle HR. (che suppongo sia quello che ha avuto l'ictus).

Classifico questi stipendi come stipendi adeguati a persone, spesso, inadeguate.

Sono i soldini che girano nei CdA delle controllate ed affini che sono veri furti.

Edited by tatanka
Link to comment
Share on other sites

Quindi, dobbiamo dedurre che lo stipendio è per lo meno congruo (lo penso anche io) e che negli ultimi anni abbiamo (voi) completamente sbagliato la scelta del candidato fra quanti hanno mandato il CV all'ufficio candidature.

Voglio la testa del capo delle HR. (che suppongo sia quello che ha avuto l'ictus).

Classifico questi stipendi come stipendi adeguati a persone, spesso, inadeguate.

Sono i soldini che girano nei CdA delle controllate ed affini che sono veri furti.

Certamente esiste un fondamentale errore concettuale: il fatto che lo stipendio, al contrario di quanto avviene nelle libere professioni ma anche nell'impresa, é completamente slegato alle performance.

A meno che con performance non si intenda la capacitá di un partito di convincere gente a votarlo.

Nel qual caso quello che ha avuto l'ictus bagna il naso a tutti quelli che a differenza sua non hanno nemmeno la scusa dell'ictus per giustificare come ragionano. :(

Link to comment
Share on other sites

Spero di aver ribadito l'ovvio con sufficiente brio.

Per carità, ovvio lo era anche prima e la tua spiegazione è stata ineccepibile e pure briosa.

Sono io che non riesco a separare l'idea di stipendio/remunerazione da quella di fatica.

Una differenza basata sulla competenza la posso anche concepire, ma non così tanta.

Idea mia personale, eh, nessuna "crociata" ideologica.

Link to comment
Share on other sites

Mah....sapete che questa storia dello stipendio legato alla responsabilità io faccio fatica ad accettarla?

Non capisco perché chi si ammazza di turni in fonderia debba prendere meno di un terzo dello stipendio del nostro primo cittadino.

Non lo dico con vis polemica o animato da chissà quali ideologie, credetemi.

Capisco anche l'esigenza di (cercare di) garantire l'incorruttibilità con uno stipendio congruo, ma anche questa intenzione mi pare sia stata ampiamente disattesa.

Così, pensieri liberi buttati su un forum in una mattina di fine gennaio.... :whistle:

Per carità, ovvio lo era anche prima e la tua spiegazione è stata ineccepibile e pure briosa.

Sono io che non riesco a separare l'idea di stipendio/remunerazione da quella di fatica.

Una differenza basata sulla competenza la posso anche concepire, ma non così tanta.

Idea mia personale, eh, nessuna "crociata" ideologica.

beh spiff... con tutto il rispetto per chi si ammazza di turni in fonderia... l'operaio che lavora male rischia forse di ferirsi (più o meno seriamente) e rischia il licenziamento. il sindaco che lavora male rischia di essere rieletto :spiteful[1]::rolleyes:

battutacce a parte, i posti di responsabilità comportano anche rischi commisurati. nel caso di un sindaco che non si attiene alle norme, il gabbio.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...