Jump to content

LA GARA DI NUOTO


Recommended Posts

  • Replies 879
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Mi sono riletto le pagine indietro e faccio anche io i complimenti alla ponchiazerina

Tricki devi assolutamente fare una ricerca incrociata tra i termini " fornitore " & "Ponchiaz" .

Accetta il consiglio , una delle pagine più belle della storia di VFB !

Link to comment
Share on other sites

Come anticipato.... il pranzo dal fornitore

Premesso: questo messaggio contiene parolacce ed imprecazioni.

Oggi, il mio folto carnet di impegni contemplava una visita di cortesia ad un nostro fornitore strategico.

Ora, se c'e' una cosa che mi fa paura e' proprio la visita al fornitore strategico. Si', perche' vedete, il partner occasionale non si sente in dovere di strafare prima che tu abbia chiarito le intenzioni e quindi ti fa portare un tramezzino. Il partner strategico no: lui cazzo no. Lui ti deve far vedere che Mao Tse Tung gli fa una pippa e che il carnevale cinese a casa sua e' ogni giorno.

Oggi ci sono finito in mezzo. Prima di tutto siamo arrivati dopo un viaggio odissea di tre ore in un minivan, posto saggiamente a 12 gradi centigradi di temperatura. Giunti a destinazione ci hanno sbrinati con una pistola sverniciatrice.

Le premesse per una grande giornata c'erano tutte, sbalzi di temperatura tipo 10° dentro 50° fuori, litri di the ed altre amenità.

Poi qualcuno ha detto: si va a pranzo? E io ho capito subito, e dico subito, che sarebbe stata dura.

Arriviamo a bordo del nostro furgone guidato oramai da Capitan Findus al ristorante. Noto subito l'assenza dei classici segnali di un posto vip. Niente dragoni danzanti che ti volteggiano intorno, nani e balelrine, petardi, fischia botti e tric e trac.

Qui no: un silenzio fottuto. Molto strano....

Si entra, esordisco con un bel ni-hao (che vuol dire Ciao e che costituisce tutto il mio frasario cinese) e mi volto verso la sala: ed a quel punto li vedo.

Allineate per terra...come una specie di grottesco zoo safari dell'orrore c'erano vasche contenenti specie viventi del tutto sconosciute ed altre invece ben note ma che non avevo mai associato al concetto di ristorante.

Vipere, secchi interi di vipere soffianti ed incazzose; scaraffagi, sì...scarrafoni grossi come noci che sguazzavano in una tinozza, ancora serpi di vari colori, vermi...vermoni merdosissimi grossi come dita o piccoli come cagnotti ed una laocoontica ammucchiata di tartarughe Minkja.

Mentre tutto mi gira intorno e cerco di farmi coraggio lo sguardo mi cade in basso e...ma...può essere...sì: un coccordillo.

Un cocco-cazzo-drillo mi fissa dalla sua cesta, pronto per finire in una bella insalata.

A sto punto con un sorriso guardo il mio collega e sussurro in un inglese oramai un po' traballante: "Giangiana, vediamo di non fare cazzate...ci sarà un Burghy, un Bubba bar, QUALCOSA da 'ste parti no?". No, anzi lo dico ai bastardi di Burghy...c'è un'ottima opportunità di aprire a Shunde.

Niente, si va ai tavoli mentre il nostro fornitore mi chiede "What do you think about it?" e io rispondo "Very interesting" a denti stretti (e chiappe anche) mentre invece penso a quale cocainomane dell'ufficio igiene avesse dato i permessi a questo che avrebbe dovuto essere un ristorante ed invece pareva l'arca di Noe dopo il passaggio di Freddy Krueger.

Per di più ad aggravare la questione normativa ci si sono messe anche le cameriere, tutte intente a far funzionare a bordo tavolo un gigantesco fornello da campo dell'epoca della grande marcia, attacato per miracolo ad un bombolone di butano, roba da fare tutte la fine di maledette Giovanne d'Arco in una gigantesca palla di fuoco a mandorla.

Sintetizzo: ho scampato tutto (o così almeno mi hanno fatto credere). Ho mangiato un po' di gallina, strana esperienza anche quella...te la servono a pezzi, sormontati dalla testa troncata. Forse in preda alle allucinazioni mi è parso che fissandola essa ricambiasse con uno sguardo tipo "Cazzo vuoi?"

Verso la fine grida di gioia ed applausi ed io che chiedo "Ci siamo...spaghetti alla mmerda?", ma per fortuna erano solo dei dolcetti, meno male.

"Non avete anche voi dolci tipici in Italia?" "Certo, sto proprio per vomitarti un Mandorlato Maina collezione Inverno 2005...stai lì due secondi che arriva!"

Quindi via verso il nostro furgone della Bo-frost.

Morale, stasera ho ordinato la zuppa del giorno al ristorante e mi hanno servita la solita tradizionale e rassicurante risciacquatura dei piatti di cui qui vanno tanto ghiotti. Sono di nuovo a casa, grazie a Dio.

:D:clap[1]::clap[1]:Stratosferico

Link to comment
Share on other sites

Grande Ponch., as usual.

Ma quando penso alla Cina, oltre alle nefandezze culinarie et alia, purtroppo penso anche a siffatte cose... http://www.corriere.it/esteri/09_marzo_25/...44f486ba6.shtml

Sebbene sappia che Ponch. vivrà in un ambiente molto più simile allo Status Europeo et Occidentale grazie ad una sorta di Enclave giustissimamente ricercato per il bene familiare... :clap[1]::D

Link to comment
Share on other sites

Come anticipato.... il pranzo dal fornitore

Premesso: questo messaggio contiene parolacce ed imprecazioni.

Oggi, il mio folto carnet di impegni contemplava una visita di cortesia ad un nostro fornitore strategico.

Ora, se c'e' una cosa che mi fa paura e' proprio la visita al fornitore strategico. Si', perche' vedete, il partner occasionale non si sente in dovere di strafare prima che tu abbia chiarito le intenzioni e quindi ti fa portare un tramezzino. Il partner strategico no: lui cazzo no. Lui ti deve far vedere che Mao Tse Tung gli fa una pippa e che il carnevale cinese a casa sua e' ogni giorno.

Oggi ci sono finito in mezzo. Prima di tutto siamo arrivati dopo un viaggio odissea di tre ore in un minivan, posto saggiamente a 12 gradi centigradi di temperatura. Giunti a destinazione ci hanno sbrinati con una pistola sverniciatrice.

Le premesse per una grande giornata c'erano tutte, sbalzi di temperatura tipo 10° dentro 50° fuori, litri di the ed altre amenità.

Poi qualcuno ha detto: si va a pranzo? E io ho capito subito, e dico subito, che sarebbe stata dura.

Arriviamo a bordo del nostro furgone guidato oramai da Capitan Findus al ristorante. Noto subito l'assenza dei classici segnali di un posto vip. Niente dragoni danzanti che ti volteggiano intorno, nani e balelrine, petardi, fischia botti e tric e trac.

Qui no: un silenzio fottuto. Molto strano....

Si entra, esordisco con un bel ni-hao (che vuol dire Ciao e che costituisce tutto il mio frasario cinese) e mi volto verso la sala: ed a quel punto li vedo.

Allineate per terra...come una specie di grottesco zoo safari dell'orrore c'erano vasche contenenti specie viventi del tutto sconosciute ed altre invece ben note ma che non avevo mai associato al concetto di ristorante.

Vipere, secchi interi di vipere soffianti ed incazzose; scaraffagi, sì...scarrafoni grossi come noci che sguazzavano in una tinozza, ancora serpi di vari colori, vermi...vermoni merdosissimi grossi come dita o piccoli come cagnotti ed una laocoontica ammucchiata di tartarughe Minkja.

Mentre tutto mi gira intorno e cerco di farmi coraggio lo sguardo mi cade in basso e...ma...può essere...sì: un coccordillo.

Un cocco-cazzo-drillo mi fissa dalla sua cesta, pronto per finire in una bella insalata.

A sto punto con un sorriso guardo il mio collega e sussurro in un inglese oramai un po' traballante: "Giangiana, vediamo di non fare cazzate...ci sarà un Burghy, un Bubba bar, QUALCOSA da 'ste parti no?". No, anzi lo dico ai bastardi di Burghy...c'è un'ottima opportunità di aprire a Shunde.

Niente, si va ai tavoli mentre il nostro fornitore mi chiede "What do you think about it?" e io rispondo "Very interesting" a denti stretti (e chiappe anche) mentre invece penso a quale cocainomane dell'ufficio igiene avesse dato i permessi a questo che avrebbe dovuto essere un ristorante ed invece pareva l'arca di Noe dopo il passaggio di Freddy Krueger.

Per di più ad aggravare la questione normativa ci si sono messe anche le cameriere, tutte intente a far funzionare a bordo tavolo un gigantesco fornello da campo dell'epoca della grande marcia, attacato per miracolo ad un bombolone di butano, roba da fare tutte la fine di maledette Giovanne d'Arco in una gigantesca palla di fuoco a mandorla.

Sintetizzo: ho scampato tutto (o così almeno mi hanno fatto credere). Ho mangiato un po' di gallina, strana esperienza anche quella...te la servono a pezzi, sormontati dalla testa troncata. Forse in preda alle allucinazioni mi è parso che fissandola essa ricambiasse con uno sguardo tipo "Cazzo vuoi?"

Verso la fine grida di gioia ed applausi ed io che chiedo "Ci siamo...spaghetti alla mmerda?", ma per fortuna erano solo dei dolcetti, meno male.

"Non avete anche voi dolci tipici in Italia?" "Certo, sto proprio per vomitarti un Mandorlato Maina collezione Inverno 2005...stai lì due secondi che arriva!"

Quindi via verso il nostro furgone della Bo-frost.

Morale, stasera ho ordinato la zuppa del giorno al ristorante e mi hanno servita la solita tradizionale e rassicurante risciacquatura dei piatti di cui qui vanno tanto ghiotti. Sono di nuovo a casa, grazie a Dio.

:P:P:lol:Stratosferico

Eh sì, una pagina memorabile che mi fà ribaltare dalle risate ogni volta che la leggo. :D:o:lol:

Chissà che la cattività cinese non sortisca altre pagine epiche del nostro Ponch...... :D .....giusto per consolarsi...... :(

Link to comment
Share on other sites

Eh sì, una pagina memorabile che mi fà ribaltare dalle risate ogni volta che la leggo. :D:brr::lol:

Chissà che la cattività cinese non sortisca altre pagine epiche del nostro Ponch...... :angry: .....giusto per consolarsi...... :(

poche storie: è ormai assodato che il ns Ponchi è il corrispondente ufficiale dalla Cina per VFB - titoli che passeranno alla storia dopo "dalla Russia con amore" >>>"dalla Cina con furore" ecc. :P

PS: complimenti per la pesciolina Ponchi! è una bella soddisfazione per i genitori che passano metà dei sabati e domeniche dell'anno a sudare in tribuna nelle piscine di mezzo nord Italia! (per esperienza diretta circa 30 anni fa con una pesciolina (allora, ora balenotta) di nome Miki...

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...
Manca Virgus e il nuoto non lo caga più nessuno:

MELBOURNE - L'italiano Loris Facci ha vinto la medaglia di bronzo nei 200 rana ai Mondiali di Melbourne: il suo tempo è stato 2'11"03. L'oro è andato al giapponese Kosuke Kitajima (2'09"80), l'argento all'australiano Richard Brenton (2'10"99). Subito dietro Facci si è piazzato un altro azzurro, Paolo Bossini. In una giornata che ha visto anche la nostra Alessia Filippi qualificata per le finale di 200 dorso, e - nella stessa specilità, sul fronte maschile - lo storico record mondiale dello statunitense Ryan Lochte.

E arriviamo solo quinti nella gara più bella: la staffetta 4x200 sl.

L'altro giorno la Pellegrini ci ha regalato un nuovo record mondiale .

Brava .

Bene.

Bella.

Ma possibile che non riesca mai e dico proprio mai ad evitare le polemiche ?

Il tuo sponsor personale è Mizuno ? Nuota con il costume Mizuno , perchè utilizzi il Jaked ?

Perchè va più forte ??? Bene , allora perchè nascondi il nome , tanto lo sanno tutti ...

Nota a margine : io , come tanti altri puristi , rimpiango lo slip ed il due pezzi per le donne .

QUESTE TUTINE DEL CAZZO STANNO ROVINANDO IL NUOTO !

Link to comment
Share on other sites

L'altro giorno la Pellegrini ci ha regalato un nuovo record mondiale .

Brava .

Bene.

Bella.

Ma possibile che non riesca mai e dico proprio mai ad evitare le polemiche ?

Il tuo sponsor personale è Mizuno ? Nuota con il costume Mizuno , perchè utilizzi il Jaked ?

Perchè va più forte ??? Bene , allora perchè nascondi il nome , tanto lo sanno tutti ...

Nota a margine : io , come tanti altri puristi , rimpiango lo slip ed il due pezzi per le donne .

QUESTE TUTINE DEL CAZZO STANNO ROVINANDO IL NUOTO !

Quoto tutto tranne il due pezzi.

Che tu preferisca il due pezzi per le signorine non lo metto in dubbio, però non ricordo gare agonistiche con il due pezzi. Costume intero con "croce" posteriore.

La Franziska (che non è parente del Franz#12) era stupenda e slanciatissima. Le maniche lunghe non avrebbero donato.

Link to comment
Share on other sites

Quoto tutto tranne il due pezzi.

Che tu preferisca il due pezzi per le signorine non lo metto in dubbio, però non ricordo gare agonistiche con il due pezzi. Costume intero con "croce" posteriore.

La Franziska (che non è parente del Franz#12) era stupenda e slanciatissima. Le maniche lunghe non avrebbero donato.

Sei vecchio , la memoria comincia a far difetto ....

Comunque mettiamola così : gambe , braccia e spalle nude per le donne !!!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...