Jump to content

mercato


Recommended Posts

Basket: Teramo ingaggia Brown

TERAMO - Nuovo colpo di mercato per la Siviglia Wear Teramo che, nella mattinata di oggi, ha firmato Brandon Brown. Brown e' un giocatore capace di ricoprire indifferentemente sia il ruolo di ala grande che di pivot. Nato il 18 giugno 1981 a Houma (Usa), 202 cm di altezza per 100kg di peso, nella scorsa stagione (2005/06) ha militato nel Campionato Italiano disputando, infatti, 34 partite con l'Air Avellino, alla media di 15.2 punti segnati e 8.4 rimbalzi catturati, con il 63.4% da due, il 24.8% da tre e il 62.7% nei tiri liberi. Sino a qualche settimana fa era, invece, tesserato con l'Inchon ET Land Black Slamer (Serie A Corea del Sud). (Agr)

Ma dove cippa li trovano i soldi questi qui ?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 3.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Basket: Teramo ingaggia Brown

TERAMO - Nuovo colpo di mercato per la Siviglia Wear Teramo che, nella mattinata di oggi, ha firmato Brandon Brown. Brown e' un giocatore capace di ricoprire indifferentemente sia il ruolo di ala grande che di pivot. Nato il 18 giugno 1981 a Houma (Usa), 202 cm di altezza per 100kg di peso, nella scorsa stagione (2005/06) ha militato nel Campionato Italiano disputando, infatti, 34 partite con l'Air Avellino, alla media di 15.2 punti segnati e 8.4 rimbalzi catturati, con il 63.4% da due, il 24.8% da tre e il 62.7% nei tiri liberi. Sino a qualche settimana fa era, invece, tesserato con l'Inchon ET Land Black Slamer (Serie A Corea del Sud). (Agr)

Ma dove cippa li trovano i soldi questi qui ?

Malgrado i vari ingaggi non è che la classifica sorrida.....

Link to comment
Share on other sites

Basket: Teramo ingaggia Brown

TERAMO - Nuovo colpo di mercato per la Siviglia Wear Teramo che, nella mattinata di oggi, ha firmato Brandon Brown. Brown e' un giocatore capace di ricoprire indifferentemente sia il ruolo di ala grande che di pivot. Nato il 18 giugno 1981 a Houma (Usa), 202 cm di altezza per 100kg di peso, nella scorsa stagione (2005/06) ha militato nel Campionato Italiano disputando, infatti, 34 partite con l'Air Avellino, alla media di 15.2 punti segnati e 8.4 rimbalzi catturati, con il 63.4% da due, il 24.8% da tre e il 62.7% nei tiri liberi. Sino a qualche settimana fa era, invece, tesserato con l'Inchon ET Land Black Slamer (Serie A Corea del Sud). (Agr)

Ma dove cippa li trovano i soldi questi qui ?

Semplice avranno il medesimo commercialista dell'Inter .

Link to comment
Share on other sites

Pallacanestro Reggiana comunica di avere ingaggiato fino al termine della stagione l’atleta Joey Beard. Beard ritorna a Reggio Emilia, dove era stato il Capitano della squadra nella passata stagione, proveniente dalla Benetton Treviso, squadra nella quale fino a questo momento ha totalizzato una media di 3.1 punti e 2.1 rimbalzi in 9.1 minuti di utilizzo.

“Sono molto felice per questo mio ritorno a Reggio Emilia – sono le prime parole da biancorosso di Beard - torno in una realtà dove la mia famiglia ed io ci siamo sentiti bene dentro e fuori dal campo. Non vedo l’ora di potermi mettere a disposizione di coach Menetti e dare il mio contributo, assieme ai miei nuovi compagni, per far sì che la Bipop migliori significativamente la sua posizione in classifica”.

Il coach della Bipop, Massimiliano Menetti accoglie Beard con queste parole: “Joey è un giocatore che ho fortemente richiesta alla società che ringrazio per averlo ingaggiato. E’ stato un grande capitano l’anno passato e sono convinto che la sua esperienza e leadership ci darà quella sicurezza necessaria per fare uscire la squadra dalla situazione di difficoltà in cui si trova”.

Il giocatore verrà presentato ufficialmente nella giornata di giovedì

Link to comment
Share on other sites

Ataman non era dimagrito abbastanza?

Te credo, con il capo che si ritrova....

Altra idea geniale dopo l'ingaggio di dan gay...

Martinelli: "Non so se piglio Brown e ho un´idea: tessero Ferro"

08/02/2007 09:38

- La Repubblica -

Martinelli rimane alla finestra, Brown piace ma non abbastanza. «Ce l´hanno proposto, come tanti altri. Non è proprio quello che vorrei io: intanto dovrebbe transare con Napoli, e questo non dipende da noi». La scadenza è il 28 febbraio, c´è tempo e ci sono anche altri (Bremer, ex Biella, per esempio). «Un´altra idea in testa ce l´avrei, uno giusto per noi, ma è sotto contratto Nba. In ogni caso voglio uno che faccia felice me e il coach, uno che possa essere antagonista di Edney, alla sua altezza. Altrimenti nulla». Il presidente ha in mente ogni ipotesi per trovare spazi in organico. «Ad esempio: se tesserassi Ferro, coach delle giovanili, che ha due anni da tesserato Fip, m´andrebbe a coprire uno dei 5 contratti professionistici da italiano e non graverebbe sul monte». :cry:

Una carezza a Cavaliero. «E´ un piccolo tesoro e ha margini, ma sta rendendo al 30%». (f. fo.)

Link to comment
Share on other sites

Probabile che anche CDO si muova...

Orlandina, Wells fermo 40 giorni

08/02/2007 09:15

L'americano è stato operato ieri alla caviglia. Arriva il finlandese Kotti?

- La Gazzetta del Sud -

L' Orlandina resta senza Wells per un mese e mezzo (nella migliore delle ipotesi) e potrebbe tornare sul mercato per ingaggiare un lungo a gettone. Come già trapelato martedì, ieri mattina, presso l'ospedale di Sant'Agata Militello, il professor Sabatino Carianni, medico sociale e primario del reparto di ortopedia, ha sottoposto ad intervento chirurgico l'atleta Jayson Wells. L'ala statunitense è stata sottoposta alla rimozione di una calcificazione alla caviglia sinistra che rischiava di compromettere l'intera stagione dell'atleta.

L'intervento chirurgico, conclusosi poco prima di mezzogiorno, è perfettamente riuscito e Wells potrà iniziare già da oggi la terapia riabilitativa disposta dal professor Carianni. Il piano di rientro, se non ci saranno complicazioni, prevede un ritorno in campo di Jayson Wells entro il 18 marzo, giorno in cui l'Upea affronterà in casa la Tisettanta Cantù. Pertanto, se il percorso clinico rispetterà i pronostici iniziali, Wells salterebbe le gare contro Fortitudo e Virtus Bologna, Teramo e Livorno.

Quattro partite dove in palio ci sono 8 punti pesanti e, almeno due gare alla portata di Capo d'Orlando (Teramo in casa e Livorno fuori) e due dove una Orlandina ritrovata potrebbe dare filo da torcere alle bolognesi. Ma coach Giovanni Perdichizzi rischia di restare con il reparto dei lunghi scoperto avendo a disposizione, alla ripresa degli allenamenti dopo la Coppa Italia, Francis e Rush come centri e Tourè quale unico "4". Per non rischiare di compromettere quanto di buono fatto appare, quindi, necessaria l'integrazione di un lungo anche perché chi lo assicura che Wells starà fermo soltanto un mese e mezzo?

Ed è già difficile rinunciare alla ex ala del Beit Hasharon che ha sin qui prodotto 245 punti (13,6 di media, 65,7% da due tra i migliori in assoluto, 41,9% dall'arco, 52,8% dalla lunetta), 5,5 rimbalzi, 2,1 palle perse e 1,1 recuperate, 1,0 assist, 14,1 di valutazione.

Per questo la società, pur osservando sulla vicenda quasi un religioso silenzio, starebbe riprendendo l'ipotesi di pensare a Tuukka Kotti, già considerato un mese fa quando le sirene per una eventuale cessione di Tourè a Milano si facevano sempre più pressanti. Ventisei anni a marzo, finlandese, Kotti è alto 205 centimetri e pesa 100 chilogrammi e, per la seconda stagione di fila, milita in Legadue nella Ignis Castelletto Ticino.

Dopo 20 giornate, ecco le cifre di questo ragazzone nordico: poco più di 31' di utilizzo, 109 punti (12,1 di media, 58,2% da due, 25% da tre, 52,8% ai tiri liberi), 6,7 rimbalzi, 3,3 palle perse e 1,6 recuperate, 1,3 assist, 13,2 di valutazione. Il prototipo è quello di un "4" che potrebbe sostituire Wells avendo uguale pericolosità dal post basso o in entrata e maggiore efficacia a rimbalzo anche se la mano dall'arco lascia a desiderare. Se ne saprà di più nei prossimi giorni. Di sicuro c'è che l'Orlandina perde per almeno quaranta giorni un giocatore fondamentale, tra i migliori sin qui della squadra di Giovanni Perdichizzi.

Mercato delle altre.

Intanto ieri la Eldo Napoli ha tesserato due protagonisti del campionato: Larry O'Bannon, in uscita da Udine e che prende il posto dell'infortunato Jeff Trepagnier ed il lungo comunitario greco Dimitrios Marmarinos che lascia Roma.

La Fortitudo Bologna ha invece ingaggiato per rinforzare il reparto piccoli Tierre Brown, che ha iniziato la stagione a Napoli con oltre 13 punti di media.

Quanto a Roma sta monitorando la situazione di mercato e proverà ad annunciare l'ingaggio di un forte rimbalzista entro una decina di giorni.

Giuseppe Lazzaro.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...